Il Re è tornato, viva il Re!

<strong>Il Re è tornato</strong>, viva il Re!

Il Re è tornato, viva il Re!

WiiU finalmente alla ribalta.

Salve cari lettori e carissime lettrici! Benvenuti nella neonata rubrica “Videogames” da me personalmente redatta con il solo scopo di mantenervi sempre aggiornati riguardo ad un argomento per molti di voi scomodo e mal digerito: l’abnorme mondo dei Videogames.

super-mario-3d-world-3In continua espansione, il settore videoludico, interessa ormai la quasi totalità delle nuove generazioni e di riflesso più o meno voluto, anche le altre. Come riuscire dunque a destreggiarsi in un mondo ricco di insidie capaci di scontentarvi e “spennarvi” con delle ottime trovate pubblicitarie e mediatiche? Informandosi e io son qui per questo!

Ormai all’alba di una nuova generazione di console appena venute alla luce (il 22 Novembre XboxOne e il 29 PlayStation 4), la scelta della propria piattaforma videoludica preferita è divenuta quanto mai difficile con l’incedere inesorabile di una tecnologia fino a qualche anno fa del tutto impensabile e dalle differenti esclusive previste per ciascuna di esse. Ma procediamo con ordine.

Infatti oggi, prendendo spunto da uno dei titoli di maggior richiamo in assoluto, disquisirò circa la qualità delle più importanti piattaforme in circolazione, partendo da quella temporalmente più “vecchia”, venuta alla luce esattamente un anno fa, ovvero, WiiU. Ammiraglia della casa nipponica per eccellenza, l’ultima nata dal quartier generale Nintendo, si è divorata il vantaggio strategico dell’uscita anticipata nei confronti delle contendenti Sony e Microsoft, arrancando nel proprio primo anno di vita, piazzando “soltanto” 4.5 milioni di console vendute nell’intero globo. La causa? Semplice, mancavano i titoli di richiamo.

Se vi chiedessi di chiudere gli occhi e sottovoce vi bisbigliassi all’orecchio il termine “Videogioco”, voi quale associazione visiva ed emozionale fareste?

Ovvio e scontato: Super Mario!

L’icona storica della casa di Kyoto mancava ancora all’appello, quindi perché acquistare una console tecnicamente inferiore alle altre (ne discuteremo in seguito), monca di molti dei sui titoli di rilievo? Beh, adesso non avrete più scuse, il Re è tornato, viva il Re!

http://neptunegames.it/wp-content/uploads/2013/10/Super-Mario-3D-World-24-10-2013-52-150x150.jpgIl 29 dicembre infatti, non verrà ricordato soltanto come il giorno del lancio della nuova casalinga Sony o come il fantomatico addio dalla scena politica di Silvio Berlusconi, ma anche come il “day one” di un gioco talmente bello, da far innamorare l’intera critica specializzata, “costretta” così ad elargire valutazioni più che lusinghiere per un titolo assolutamente unico e mai ripetitivo: date il benvenuto a sua maestà Super Mario 3d World!

Volevate un buon motivo per passare dalla parte dell’ammiraglia Nintendo? Eccovelo servito su un piatto d’argento! La console ha subito il taglio ufficiale di prezzo (oggi reperibile a 200 euro in molte catene con un gioco incluso) e uno dei giochi più belli di questa generazione è appena stato rilasciato. Questo Mario infatti, risponde alle solite accuse di ripetitività ingiustamente mosse ad un brand che in trent’anni di onorata carriera raramente ha causato sbadigli o alzate di sopracciglia, mostrando i muscoli e trascinando il giocatore in un mondo unico e magico. Mario è Mario ed è tornato come solo lui sa fare: divertendo e ammaliando.

Infatti, la qualità video, i dettagli, i colori pastello e gli effetti di luce, sono di certo uno dei punti di forza di questa produzione Nintendo che creando un’ambientazione a dir poco mozzafiato è capace di impressionarvi ad ogni livello, senza perdere mai un colpo. I vari stage sono quasi tutti impeccabili, colorati, luminosi, vivi e pulsanti come non mai, ma la vera punta di diamante resta comunque l’illuminazione: limpida, precisa ed impeccabile, non mancherà di lasciarvi a bocca aperta quasi ad ogni scenario. Il filo narrativo della faccenda dal canto suo, si discosta leggermente dallo standard, quasi inesistente, della serie, ponendo Peach a capo della spedizione di salvataggio di sette piccole fatine rapite dal malvagio Bowser. Riusciranno Mario, Luigi, Toad e la bella Peach a mettere i bastoni tra le ruote del gigantesco Bowser? Sta’ solo a voi! Da soli o in compagnia, basterà che scegliate uno dei quattro personaggi sopraelencati (adesso divenuti cinque, con l’aggiunta della “sbloccabile” Rosalinda), sfruttare le caratteristiche uniche di ciascuno di loro e liberare il regno dei funghi dal male che lo affligge.

Mario? Il solito agile, moderato e reattivo “guerriero”. Luigi?

Il massimo esperto nel “salto in alto”, capace di arrivare con un sol balzo in luoghi in cui nessuno può. La Principessa Peach?

Bellezza allo stato puro ed elegante atleta incline a fluttuare in aria per alcuni secondi. Toad? Il solito rapido e sgusciante corridore col cappello a fungo.

I quattro eroi vi guideranno man mano in una serie di livelli con tematiche e strutture del tutto differenti l’uno dall’altro, ricchi di puzzle ambientali, ostacoli d’aggirare, nemici da schiacciare e piattaforme da raggiungere, il tutto con la solita maestria di un sistema di controllo a dir poco perfetto, preciso al millimetro, impeccabile in ogni sua sfaccettatura e capace di sfruttare il gamepad touchpad della WiiU con semplici ed intuitive interazioni.

Probabilmente, la vera sorpresa di Super Mario 3D World è proprio questa capacità di reinventarsi ad ogni livello, mondo o bonus, ignorando una ripetitività spesso troppo presente in quasi tutte le produzioni videoludiche degli ultimi anni. Mario infatti, oltre all’utilizzo di vecchie trasformazioni (come il classico Fungo, Fiore di Fuoco, Stelletta dell’invincibilità, Tuta Tanuki) potrà usufruirne di nuove, come la famigerata Cat Suit che riuscirà a tramutare il più famoso degli idraulici Italiani in un aggraziato felino, abilissimo nello scalare le montagne, arrampicarsi lungo i dirupi e nel graffiare a morte i propri nemici. Non mancano altre rilevanti novità, come il Fungo Gigante (capace di tramutarvi per alcuni secondi in un gigante dieci volte più grande del normale), la Tuta Boomerang o i costumi Mattoncino, che vi doneranno svariate abilità a seconda della tipologia dello stesso. Insomma, la varietà regna in casa Nintendo e la noia sarà soltanto un lontano ricordo. Particolarmente degna di nota è inoltre la colonna sonora, realizzata con pezzi orchestrati di sublime fattura, allegri e accattivanti quanta basta, cupi e tetri quando richiesto. Molte di quelle “canzoncine” vi resteranno in mente per sempre.

Come dunque avrete capito, l’ultima fatica dei ragazzi Nintendo, mi è piaciuta davvero tanto, accompagnandomi per svariate ore di gioco senza mai tediarmi. Il fattore rigiocabilità è elevatissimo visti i quattro (ehm, cinque pardon) differenti stili di gioco dettati dalla scelta dei vari personaggi, l’enorme quantità di oggetti nascosti e se mai dovessimo aver voglia di farci due risate con gli amici, quale miglior occasione che impugnare quattro controller e buttarci in quella mischia estremamente divertente che struttura il multiplayer del gioco?

Nella modalità multigiocatore infatti, la “controllata confusione”, le gare a tempo e le lotte per la corona del migliore, implementeranno le ore di gioco a dismisura. Cercavate uno stimolo per comprare una console casalinga Nintendo? Eccolo. Cercavate un gioco dalla qualità ormai rara, intuitivo, divertente e dal level design strepitoso?

Eccolo. Beh, adesso non avete più scuse e se consideriamo che tra non molto, Nintendo tirerà fuori dal cilindro anche titoli come Mario Kart 8, Donkey Kong Tropical Freeze, X, Bayonetta 2, Super Smash Bross, Pokken, Zelda, Yoshi, magari sommandoli a quelli già nei negozi, come ad esempio Zelda The Wind Waker HD, Pikmin 3, ZombieU, The Wonderfull 101, Sonic The Lost World, Lego City Undercover, WiiSportClub,  WiiPartyU, NintendoLand, WiiFitU e New Super Mario & LuigiU, il divertimento è assicurato per tutta la famiglia. Nintendo è da sempre sinonimo di qualità e dunque, qualora voi apprezziate almeno uno dei titoli qui su elencati, visto il grosso calo di prezzo e il costo base dei giochi molto ridotto rispetto alle altre console, la scelta è presto fatta. WiiU sarà sì tecnicamente inferiore a Ps4 e XboxOne, ma siete davvero convinti che ai “Nintendari” questo, interessi davvero?

http://i2.wp.com/t011.org/blog-wordpress/wp/up/2013/10/WiiU_SuperMario3dWorld_artwork.jpg?fit=200%2C113Al fine di completare questa amabile chiacchierata, vi mostro la mia personale valutazione affibbiata a questo Super Mario 3D World, così da valorizzare ogni aspetto del titolo in questione. Nel prossimo numero di contro, vi illustrerò alcune delle nuove caratteristiche della neonata XboxOne, partorita dagli studi Microsoft, disquisendo sulla qualità dei titoli presenti al lancio della console in questione. Non mancate! Spero di avervi strappato almeno un sorriso e soprattutto, spero di aver riacceso in voi la scintilla del videogiocatore che torna bambino e allontana i propri problemi almeno per qualche ora.

Qualora aveste perplessità, domande, quesiti di qualsiasi genere, inauguro adesso “Il Botta e Risposta”, tramite il quale potrete semplicemente contattarmi, sfruttando le funzioni del nostro bel sito oppure scrivermi alla mia personale e-mail in calce a questo articolo. Vi lascio ad una piccola galleria di immagini da me selezionate ed ai voti di Super Mario 3D World!

 

Voto Generale:           10 Sublime

Grafica:                      10 Level Design Stellare

Colonna Sonora:         10 Ammaliante

Gameplay:                  10 Entusiasmante

Longevità:                  9.5 Coinvolgente

Rigiocabilità:              9.5 Infinita

 

Giuseppe Attanzio

incubomaker@live.it

Scrivi un commento da Facebook

7 Responses to "Il Re è tornato, viva il Re!"

  1. Federico   venerdì 29 Nov 2013 at 21:07

    Ciao la Nintendo oltre a Super Mario 3d World ha altri giochi interessanti ? Non comprerei nintendo solo per super mario

    Rispondi
    • Giuseppe Attanzio   venerdì 29 Nov 2013 at 22:04

      Ciao Federico, si certo, come anticipavo nella parte finale dell’articolo ha svariati giochi di livello (ovviamente tutto dipende sempre al proprio gusto personale) Ad esempio io adoro Wonderfull 101 (azione, frenetico, molto divertente), Pikmin3 (strategia), ZombiU (zombi appunto, horror molto bello), Zelda WWHD (il gioco d’azione per eccellenza, una fiaba, stupenda da vedere e giocare), i classici Mario & Luigi BrossU, Sonic The Lost World (Sonic è sempre Sonic, Lego City Undercover (versione lego di GTAV, molto molto divertente), Just Dance 2014 (a me non piace, però..), SKylanders (azione, molto carino), WiiSportClub (tennis e bowling nintendo divertimento assicurato) Rayman Legends (platform straordinario), Monster Hunter 3 Ultimate (rpg giapponese davvero bello), WiiPartyU, Wario e NintendoLand (per tutta la famiglia, giochi da compagnia) ,Mario alle Olimpiadi, Dragon Quest X (rpg) e in più tutti i multipiattaforma che sono usciti anche per le altre console (come Assassin Creed 4, Need 4 Speed, Call of Duty, ecc ecc). Ma un vero Nintendaro compra la console per quello che sta per arrivare da qui a pochi mesi, come Pokken (Tekken con i pokemon), X (azione giapponese), Mario Kart 8, Bayonetta 2 (azione frenetica), DOnkey Kong TF e molto altro ancora! Beh i titoli ci sono 🙂

      Rispondi
  2. Bocca99   domenica 15 Dic 2013 at 12:03

    Che bella la scaletta in stile NRU, ah che ricordi….*.*
    E finalmente qualcuno che parla di sonoro! Sembrava che il mondo se ne fosse dimenticato!

    Rispondi
    • Giuseppe Attanzio   domenica 15 Dic 2013 at 18:32

      Naa oggi conta la grafica lo sai! La colonna sonora del gioco è epica davvero. Entusiasma ad ogni livello.. poi devo dire che va a braccetto con il level design.. se quello non fosse così elevato non so… è il connubio che fa la forza!

      Rispondi
      • Bocca99   domenica 15 Dic 2013 at 22:07

        Bè, io su un gioco conto moltissimo la colonna sonora (anche se, ovviamente, metto in primo piano il gameplay) e per me, serve a coinvolgere e dare l’impressione del gioco.
        Per esempio, qui è sempre un pizzico allegra e gioiosa a seconda dei livelli. Insomma, io dò moltissima importanza al sonoro, sempre se è strumentale, dato che odio le canzoni cantate…

        Rispondi
        • Giuseppe Attanzio   lunedì 16 Dic 2013 at 00:10

          si beh nei giochi fa davvero tanto. Immagina un horror senza quella tipica atmosfera da paura… non ha senso e Mario 3d è stato accompagnato da un’orchestra a dir poco magistrale. Poi è vero, la caratteristica grafica, la qualità della luce e delle telecamere, fanno il resto.

          Rispondi

Lascia una risposta

Your email address will not be published.