Ad Andrea Alesi il riconoscimento di “Custode dell’identità territoriale”

Ad Andrea Alesi il riconoscimento di “Custode dell’identità territoriale”

Il riconoscimento rappresenta uno degli steps del percorso di programmazione partecipata GeniusLoci De.Co. ideato dalla Libera Università Rurale Saper&Sapor Onlus di Menfi.

La storia di Andrea Alesi nella ristorazione comincia nel 1989 con l’arrivo in Germania dalla Sicilia. In tutti questi anni Alesi ha creduto e investito nella qualità dell’offerta e il suo grande impegno è stato finalmente ripagato non soltanto dalla clientela, ma anche con premi e riconoscimenti. La sua è una storia emblematica che testimonia come con il duro lavoro chi si impegna ogni giorno può raggiungere grandi risultati.

Andrea Alesi ha fatto molta gavetta, si è formato da solo facendo pratica la sera in diversi ristoranti italiani, studiando riviste e libri specializzati e provando e riprovando le ricette.

“La mia scuola è stata ed è la mia passione” ama dire.

Nel suo destino entra nel 1995 la moglie Rita. È la svolta decisiva, appoggiato dal suo entusiasmo e dalla sua intraprendenza, apre nel 1996 il primo ristorante e nel 2006 l’attuale Gude Stub– Casa Antica. Il segreto del suo successo? Ingredienti di qualità, cibi freschi e prodotti fatti a mano, come la pasta e il pane. E soprattutto l’amore e la dedizione con la quale spiega ai clienti la storia dei piatti, la loro provenienza e preparazione, perché “i clienti vengono da noi per mangiare le specialità della cucina italiana, ma anche per scoprire ogni volta un nuovo pezzo del nostro Paese.

“La mia è una cucina nostalgica”, afferma Andrea Alesi, riconosce che la sua è una sfida non facile, una scelta coraggiosa e per molti aspetti diversa da quella di molti connazionali, che invece preferiscono adattare la cucina italiana ai gusti della clientela tedesca. È questione di scelte. Sta di fatto che la sua filosofia e il suo approccio alla cucina seguono una direzione decisamente controcorrente

Andrea Alesi, cuoco autodidatta, esprime la sua creatività, pur seguendo la sua ferrea linea: freschezza e qualità dei prodotti, e rispetto dell’autenticità delle ricette Una scelta premiata dai clienti: “Chi ha già viaggiato nella Bella Italia, apprezza subito le nostre proposte culinarie. Poi c’è il cliente un po’ scettico, che accoglie con curiosità i nostri piatti, perché abituato ad una cucina più vicina ai sapori tedeschi. Tuttavia alla fine conquistiamo anche lui!” afferma Andrea Alesi

Il mare, la terra, e la melanzana, un piatto che ricorda le mie radici tutti quei sapori mai dimenticati e il sapore dell’ olio nuovo d’ oliva, nocellara, il formaggio pecorino, l’ origano, le caponate, l’odore delle alghe, la farina tumminia, c’è tanto Menfi in questo piatto, come in tanti altri, ecco in questa affermazione di Andrea, c’è la motivazione del riconoscimento, attribuito negli anni passati tra gli altri a Carolina Planeta.

Il percorso GeniusLoci De.Co., prevede un modello dove gli elementi essenziali di relazionalità sono Territorio-Tradizioni-Tipicità-(intesa come specificità) Tracciabilità e Trasparenza, che rappresentano la vera componente innovativa. Un percorso da condividere con il territorio e per il territorio. Si tratta di un percorso che vuole salvaguardare e valorizzare il “locale”, rispetto al fenomeno della globalizzazione, la quale tende ad omogeneizzare prodotti e sapori.

Nelle arti e non solo, il “GeniusLoci” rappresenta concettualmente quello “spirito” percepibile, quasi tangibile, che rende unici certi luoghi ed irripetibili certi momenti, uno spazio, un edificio o un monumento. Non solo: il Genius Loci è anche nelle immagini, nei colori, nei sapori e nei profumi dei paesaggi intorno a noi, che tanto spesso, anche all’improvviso, ci stupiscono ed emozionano. Le persone “respirano” il genius loci di un luogo, di un ambiente quando ne hanno piena coscienza. Ognuno di noi è attaccato ad un luogo d’infanzia, ad un ricordo, ad un affetto, a un dolce, ad un piatto. Ecco, l’obiettivo è recuperare l’identità di un luogo, attraverso le prelibatezze storiche, culturali, etiche del territorio

Il format GeniusLoci De.Co. è un percorso composto da 12 steps tra questi il riconoscimento di “Custode dell’identità Territoriale” Il percorso è stato inserito tra gli esempi virtuosi del -FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER LA TERRA E IL PAESAGGIO- “Salviamo il paesaggio, difendiamo i territori” Il format è stato presentato: * Assemblea dei Sindaci delle città De.Co del Veneto; * Poster Session del Forum P.A. di Roma; * VALORE PAESE economia delle soluzioni, organizzata da ItaliaCamp a Reggio Emilia; * Premio nazionale Filippo Basile dell’AIF * XXVI Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana Formatori di Palermo, e recentemente a Milano in occasione di EXPO2015

I Custodi dell’identità territoriale, sono destinati ad assolvere a un ruolo fondamentale, comunicare e far conoscere il territorio, il quale assume un importanza crescente anche nei confronti del visitatore, e del viaggiante, che ritrova nel prodotto, un insieme di valori, ivi compresi quelli identitari. In questo percorso , chef, gastronauti, giornalisti, sommelier, intenditori e appassionati, sono partners privilegiati, candidati ideali a divenire Custodi dell’identità territoriale, nel contesto del percorso elaborato dalla Lurss.Onlus.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.