Truffe utenze domestiche: l’ACORS sporge querela. Avv Pizzo: “Caso Gravissimo, il nostro intervento mira a punire i responsabili.”

Truffe utenze domestiche: l’ACORS sporge querela. Avv Pizzo: “Caso Gravissimo, il nostro intervento mira a punire i responsabili.”

Avv Pizzo: “ Caso Gravissimo, il nostro intervento mira a punire severamente i responsabili.”

Già da diverso tempo, l’Acors denuncia l’aumento delle truffe sulle utenze domestiche, una situazione descritta dal Segr.Gen. Bernardo Fratello: “Fuori Controllo”.

L’ultimo caso riguarda un utente che a sua insaputa gli venivano stipulati un contratto Gas e un contratto Luce, quest’ultimo rivolgendosi all’Acors fa scattare l’intervento dell’Avv. Pietro Pizzo, che dopo aver richiesto la documentazione alla società fornitrice, verificava false sia le firme apposte sul contratto, sia una registrazione vocale in cui il presunto contraente accettava le condizioni di contratto.

L’ennessima truffa sulle utenze domestiche, episodio nel quale l’Avv Pizzo redige esposto – querela presentata presso la Stazione dei Carabiniri al fine di dar via alle indagini per individuare i soggetti autori del meschino gesto.

Nell’ipotesi in cui dovessero essere individuati gli autori e si dovesse avviare un processo penale, l’Acors farà costituire la persona danneggiata parte civile richiedendo un risarcimento per tutti i danni.

Intanto la Segreteria dell’Acors invita i cittadini a prestare le giuste verifiche prima di accettare qualsiasi contratto sulle utenze domestiche, e qualora si pensasse di essere vittima di truffa, gli uffici territoriali Acors sono a disposizione per tutti i chiarimenti.

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.