Come sopravvivere alla noia dei viaggi a lunga tratta

Come sopravvivere alla noia dei viaggi a lunga tratta

Non c’è nulla di più bello che partire per un lungo periodo di vacanza, magari in un luogo che disti centinaia, se non migliaia, di chilometri da casa.

Intraprendere un lungo viaggio, però, significa dover trascorrere molte ore su un mezzo di trasporto, che sia aereo, treno, automobile o pullman. E se non si è preparati avendo già in mente cosa si farà in questo lungo arco di tempo che intercorre tra la partenza e la destinazione, quasi sicuramente si rischia di incorrere nella noia, facendo sembrare il viaggio davvero interminabile.

Sicuramente cercando pareri e ispirazioni tra le persone più vicine, ci si sentirà sempre rispondere che queste trascorreranno il tempo riposandosi e dormendo, specie quando si tratta di un viaggio in aereo. Non tutti però hanno la fortuna di riuscire a dormire durante un volo, e così, per i viaggi di lunga tratta, non è raro trovare sull’aereo stesso, delle tv sulle quali vengono trasmessi svariati film con cui poter far passare più velocemente il tempo.

Tra i dispositivi tecnologici più utilizzati dalle persone in viaggio ci sono certamente gli smartphone, che oltre a permettere di navigare in internet e comunicare con chi non è in viaggio con noi, possono offrire una svariata quantità di app per l’intrattenimento online ma anche offline, come ascoltare buona musica, vedere dei video (o anche dei film) e ovviamente giocare. I cellulari del passato disponevano di pochi giochi già prestabiliti dal sistema, quindi dopo un po’ era facile annoiarsi anche con quelli; oggi, invece, grazie alle migliaia di app scaricabili, gli smartphone possono diventare delle vere e proprie console per l’intrattenimento, offrendo una scelta che va dai giochi fantasy, a quelli d’avventura o d’azione, ai rompicapo o ai giochi da tavolo come poker, blackjack, roulette.

Altro modo per trascorrere del tempo, sicuramente più tradizionale, è quello di leggere un giornale o un buon libro. Molto spesso questi ultimi appassionano così tanto che il tempo trascorre così velocemente da non rendersene conto, se non dopo aver notato con stupore di aver letto una grossa quantità di pagine. Oggi molte persone hanno sostituito i libri al Kindle, o ai tablet, grazie ai quali scaricando i propri libri preferiti sul dispositivo, si può avere una vera e propria libreria a disposizione, così da non dover scegliere quanti o quali libri portare con sé nella valigia (guadagnando molto in termini di peso). Alcuni però, leggendo sui mezzi di trasporto possono lamentare qualche fastidio, come mal di testa o stanchezza agli occhi a causa dell’illuminazione dello schermo. Per rimediare a ciò, per chi usa i tablet, esistono delle app che hanno la funzione di leggere, nel vero senso della parola, un testo precedentemente scaricato dall’utente. Ecco quindi che ci si può rilassare tranquillamente e godersi il viaggio, ammirando il panorama fuori dal finestrino o addormentandosi a poco a poco, accompagnati da una voce che narra la nostra storia preferita o il best-seller del momento.

In conclusione, partire preparati per affrontare un lungo viaggio non sembra essere una cosa da sottovalutare, specialmente per chi viaggia da solo, ma non bisogna dimenticare che se si viaggia in compagnia, il passatempo migliore è quello di interagire con i propri compagni d’avventura.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.