Agrigento, la polizia emette 5 fogli di via e 14 avvisi orali

Agrigento, la polizia emette 5 fogli di via e 14 avvisi orali

Cinque fogli di via obbligatorio e quattordici “avvisi orali”, sono stati emessi dalla Questura di Agrigento, a 19 persone di Agrigento e provincia.
La Divisione Polizia Anticrimine ha applicato dei fogli di via a cinque persone. Il provvedimento impone l’ordine di ritorno nel Comune di residenza ed il contestuale divieto di ritorno nel Comune dal quale si è stati allontanati, senza la preventiva autorizzazione.
Il 23 ottobre scorso su segnalazione dei carabinieri di Santa Margherita Belice è stato applicato il foglio di via dal medesimo Comune per tre anni ad un 24enne di Menfi, ritenuto responsabile di furto aggravato.
Il 26 novembre scorso, invece, su segnalazione dei carabinieri di Burgio è stato applicato lo stesso provvedimento ad un 39enne ed un 46 enne di Montallegro, ed un 43enne di Ribera, accusati di caccia in zona vietata e attività di caccia in orario vietato.
Infine, il 12 dicembre, su segnalazione dei carabinieri di Santa Margherita Belice è stato applicato foglio di via ad un 41enne, residente a Mazara del Vallo, accusato di furto aggravato.

 

Quattordici gli “avvisi orali” firmati dal questore Maurizio Auriemma. Si tratta dei provvedimenti che il questore fa notificare, all’ufficio Misure di prevenzione della Divisione Anticrimine, ai soggetti ritenuti pericolosi per la sicurezza pubblica.
Con gli “avvisi orali”, il questore avvisa dunque il destinatario “dell’esistenza di indizi precisi sulla sua condotta illecita, e lo invita a tenere un comportamento conforme alla legge”.

Gli avvisi sono stati notificati a: C. C., 44 anni, di Naro, noto per lesioni personali, minaccia, violazione di domicilio, danneggiamento;
S.C., 42 anni, di Sciacca, noto per: truffa, minaccia, stupefacenti, furto aggravato;
A.M., 47 anni, di Agrigento, noto per: furto aggravato, violenza, minaccia, danneggiamento, porto di armi od oggetti atti ad offendere, violazione delle norme in materia di stupefacenti; T.F., 35 anni di Agrigento, noto per: violazione delle norme in materia di stupefacenti;
C.A., 57 anni di Licata, noto per: furto, violazione delle norme in materia di stupefacenti, porto di armi od oggetti atti ad offendere;
D.P., 55 anni, di Licata, noto per: lesioni personali, violenza privata, furto aggravato, omicidio colposo;
C.A., 36 anni di Licata, noto per: violazione delle norme in materia di stupefacenti, violenza, minaccia;
M.A., 23 anni di Palma di Montechiaro, noto per: percosse, minaccia, ingiuria, falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico, truffa, violazione delle norme in materia di stupefacenti;
A.I., 45 anni di Cattolica Eraclea, noto per porto di armi od oggetti atti ad offendere, minaccia, ingiuria;
F.L., 51 anni di Sciacca, noto per: violazione delle norme in materia di stupefacenti;
G.I., 51 anni di Cianciana, noto per: maltrattamenti in famiglia, estorsione, danneggiamento, violenza privata, minaccia;
G.G., 45 anni di Realmonte, noto per: furto aggravato, omicidio colposo, lesioni personali, ingiuria, violenza privata;
M.S., 23 anni di Menfi, noto per: rissa, violazione delle norme in materia di stupefacenti e a M.C., 27 anni di Menfi, noto per: violazione delle norme in materia di stupefacenti, furto aggravato.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.