Quanti sono gli italiani che navigano online?

Quanti sono gli italiani che navigano online?

Continua a crescere il numero di cittadini italiani collegati a Internet. È quanto emerge dai dati dell’ultima rilevazione Audiweb relativa al mese di gennaio 2018. 33,9 milioni di persone nel nostro Paese hanno navigato in rete attraverso Pc, smartphone e tablet: il 61,8% dell’intera popolazione con un audience media al giorno di 24,5 milioni di utenti, online per 2 ore e 22 minuti ogni 24 ore. A fare da traino il consumo di contenuti video e le connessioni in mobilità.
53 ore e 12 minuti. È il totale del tempo trascorso su Internet dalla popolazione italiana nel mese di gennaio. Degli oltre 33 milioni di utenti che hanno navigato a gennaio 2018, 24,5 milioni si sono collegati almeno una volta al giorno con collegamenti della durata media superiore alle due ore. Numeri che dimostrano come ormai la rete sia diventata una costante della nostra vita quotidiana.

Un fenomeno di massa trainato principalmente dal miglioramento della stabilità e della velocità delle connessioni in mobilità. Basti pensare che ogni giorno hanno navigato tramite smartphone e tablet 21,1 milioni di italiani, 12,2 milioni dei quali esclusivamente attraverso i dispositivi mobile di ultima generazione. 12,3 milioni, invece, gli italiani che si sono connessi anche da Pc e altre postazioni fisse.

Dati che hanno spostato definitivamente l’equilibrio percentuale a favore del mobile: il 77% del tempo trascorso online a gennaio è stato generato da connessioni in mobilità, a fronte di un 23% generato da computer.

Cambiano i rapporti percentuali tra le categorie di siti più ricercati in rete. Se i portali di ricerca continuano a essere i più “gettonati” dal 91,3% degli utenti, fanno un deciso passo in avanti i contenuti Video e Film, arrivati al 79,8%. Un fenomeno trainato dalla scelta di alcuni operatori del mondo dell’intrattenimento come Amazon Prime Video, che consente di accedere a un vasto catalogo di film e serie TV, accessibili anche da mobile in modalità offline. A questi player di mercato si affiancano operatori di gaming come PokerStars Casino che ha incrementato la propria offerta con giochi dal vivo trasmessi in diretta video, con sessioni di gioco guidate da veri croupier professionisti. All’aumento della diffusione dei contenuti video su internet hanno contribuito anche piattaforme come Twitch e  il successo degli E-sports con tornei di titoli come League of Legends seguiti da milioni di utenti.

Più di due ore al giorno il tempo passato in rete a persona con le donne che hanno trascorso mezz’ora in più degli uomini. Donne che preferiscono le connessioni in mobilità e dedicano alle postazioni fisse un’ora in meno rispetto alla media nazionale. Non cambia la durata dei collegamenti in base alla fascia d’età: sia i giovani tra i 18 e i 34 anni che gli adulti dai 35 ai 54 trascorrono online almeno due ore e mezzo al giorno.

Non solo le donne passano mediamente più tempo online, ma internet è più diffuso tra la popolazione femminile: il 45,9% delle italiane (12,6 milioni) si collega almeno una volta al giorno a fronte del 43,5% degli uomini, pari a 12 milioni. Il primato del numero di accessi giornalieri alla rete spetta ancora alla fascia più giovane: il 61,4% dei 18-24 anni usufruisce quotidianamente di internet. Dato che scende fino al 40,5% degli italiani compresi tra i 55 e i 74 anni di età.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.