Effetto CR7 a tavola: alla scoperta del Portogallo

Effetto CR7 a tavola: alla scoperta del Portogallo

Finito il tour cinese sponsorizzato dalla Nike, Cristiano Ronaldo è tornato nella penisola iberica e, da qui ripartirà per godersi gli ultimi giorni di relax, prima di iniziare ufficialmente l’avventura con la Juventus. Il passaggio alla “Vecchia Signora” di Cristiano Ronaldo è un tema molto dibattuto in questi giorni: il nuovo acquisto ultra mediatico è atteso il prossimo 30 luglio. La curiosità si spinge oltre l’ambito calcistico e l’interesse per il Portogallo cresce vertiginosamente: in onore del bomber dalla maglia numero 7, Cristiano Ronaldo, ecco una carrellata dei piatti più popolari nel paese iberico.

Effetto CR7 a tavola: con l’arrivo di Ronaldo alla Juve, è subito cucina portoghese 

Con l’acquisto mediatico di Cristiano Ronaldo alla Juve spopola tra i tifosi la mania e la curiosità nell’imparare a preparare i gustosi piatti tipici della squisita cucina portoghese. Sarà solo una moda passeggera o un cambio delle abitudini alimentari degli italiani? “Quella portoghese è, senza ombra di dubbio, la più raffinata, la più voluttuosa e gustosa cucina del mondo”, scriveva lo scrittore Fialho de Almeida nel 1893. “Abbiamo acquisito – grazie alle spezie d’Oriente, ai sapori piccanti del Brasile e all’arte di usare lo zucchero appresa dei popoli che amano i sapori dolci, turchi, indiani e mori del Nord Africa – l’abilità culinaria, i cibi, i manicaretti e le ricette che hanno reso la nostra cucina una delle migliori del mondo. Nessun altro paese può vantare un simile assortimento di piatti nazionali”. Lo stesso bomber Ronaldo ne è fiero e si dichiara soddisfatto di preparare i piatti tipici della cucina portoghese: molto pollo e carne bianca, verdure, riso e pesce (in particolare sardine e calamari).

Cucina di Cristiano Ronaldo: ecco i piatti portoghesi che “spopolano” tra i tifosi

Entriamo nella cucina del campione portoghese CR7, appena acquisito dalla Juventus: ecco i piatti prediletti e più popolari che delizieranno i palati dei tifosi.

Arroz de marisco: riso di mare, ricco di ingredienti di mare e di terra, una sorta di paella spagnola più brodosa (riso, scampi, calamari, cozze, gamberi, pomodori, peperoncino, ciuffo di coriandolo, olio e sale).

Il baccalà alla Bras (Bacalhau à Brás): si tratta di una ricetta tipica di Macao in cui l’ingrediente principale è il baccalà, cipolle e crema a base di uova. Il tutto accompagnato con ottime patatine fritte cotte soltanto con macchinari professionali tipici dello street food.

Ameijoas a Bulhao Pato: si tratta di un piatto di Vongole al Vino Bianco, originario della regione dell’Estremadura, i suoi ingredienti tipici sono: vongole, olio d’oliva, aglio, vino bianco e coriandolo.

Rojoes a moda do Minho: piatto originario del Minho, nel nord del Portogallo, i “rojões” sono grossi pezzi di maiale disossato con il grasso che vengono marinati, durante la notte, con l’aglio, sale, pepe, paprika, alloro e vino e poi cotti nel lardo.

Francesinha: piatto emblema di Porto, è un mega panino composto da due fette di pane farcite con bistecca, prosciutto, salsiccia e chorizo, ricoperte di formaggio fuso e condite con una salsa speziata, a base di pomodoro. Un mega panino “gourmet” accompagnato con patatine.

Pastel de nata o pastel de Belém: è un tipico pasticcino portoghese a base di pasta sfoglia e uova. È diffuso in tutti i paesi di lingua portoghese come il Brasile, l’Angola, Capo Verde, il Mozambico, São Tomé e Príncipe, etc.

Bola de Berlim: è un dolce che richiama i krapfen tedeschi, è farcito con crema pasticcera, che viene inserita con un taglio laterale esteticamente visibile.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.