Agrigento, il magistrato Salvatore Vella senza scorta

<strong>Agrigento</strong>, il magistrato Salvatore Vella senza scorta

Salvatore Vella, sostituto procuratore della Repubblica di Agrigento, da oggi 9 gennaio 2013, è ufficialmente senza scorta.

Salvatore Vella

Già nel febbraio del 2012, il giovane magistrato, aveva visto una riduzione della sua scorta e oggi la notizia dell’azzeramento.

La revoca della protezione è arrivata mentre Vella, originario di Mazara del Vallo, partecipava a Barcellona Pozzo di Gotto alla due giorni di commemorazione  promossa in occasione del ventennale dell’omicidio del giornalista Beppe Alfano.

Si, Vella è quello che si definisce un magistrato antimafia e più che nelle partecipazioni ad eventi culturali antimafia lo si evince dai duri colpi che ha inflitto al clan mafioso del Belice con l’operazione “Scacco Matto” e a quello della Bassa Quisquina con gli arresti di “Face off”.

Questa situazione indigna anche perché Vella ha subito diverse minacce di morte.

Una di queste il 7 marzo del 2011, mentre partecipava a un convegno a Bivona. In quella occasione, qualcuno approfittò della pausa dei lavori per avvicinarsi al tavolo dei relatori e lasciare un bigliettino in mezzo alla sua agenda con i dettagli di targa e modello dell’auto della scorta e la scritta “bum”.

“L’ultima minaccia riscontrata – dice il pm – risale a circa un anno fa, ma chi ha preso la decisione di revocare la mia scorta ha ritenuto che negli ultimi mesi siano venute meno le ragioni di sicurezza. Mi limiterò a chiedere un’ulteriore verifica, poi punto e basta”.

Nonostante la revoca della scorta il magistrato afferma di non avere voglia di andare via. “No, assolutamente, perché è bello vivere in Sicilia, io ci sono nato e qui faccio  il magistrato dal 2001 e sono fiero di farlo perché questa è una terra che ci ha regalato uomini meravigliosi”. “Non mi sento abbandonato dallo Stato non mi sento solo. Sono sereno. Io sono un soldato: sorrido e vado avanti”.

Scrivi un commento da Facebook

2 Risposte per Agrigento, il magistrato Salvatore Vella senza scorta

  1. Chi o coloro i quali hanno revocato la scorta ad un grande uomo come Salvatore Vella, dovrebbero SOLTANTO vergognarsi!
    Non capisco perchè chi lotta con coraggio, chi fa il proprio lavoro a testa alta, e chi rischia quotidianamente la propria vita debba subire queste incomprensibili ingiustizie.
    Come siamo caduti in basso…
    Coraggio Salvatore: vai avanti lo stesso!!!

  2. La scorta al magistrato Vella è stata revocata dal comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica su indicazione della procura generale di Palermo, secondo la quale sarebbero venuti meno i requisiti che ne avevano determinato l’esigenza..

    Solidarietà al magistrato per questa inaccettabile decisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.