A Gaetano Basile e Bonetta Dell’Oglio il riconoscimento Ambasciatori dell’identità territoriale

A Gaetano Basile e Bonetta Dell’Oglio il riconoscimento <strong>Ambasciatori dell’identità territoriale</strong>

La Confartigianato Impresa Palermo in collaborazione con la Libera Università Rurale Saper&Sapor Onlus organizzano il 27 giugno alle ore 9.30 il seminario “La valorizzazione dell’identità dei territori attraverso la De.Co.” presso la sala Terrasi della Camera di Commercio di Palermo.

La Denominazione Comunale non è un marchio di qualità, ma la carta d’identità di un prodotto, un’attestazione che lega in maniera anagrafica un prodotto/produzione al luogo storico di origine.
In altri termini, è una attestazione che il Sindaco, il primo cittadino, a seguito di una delibera comunale, certifica, con pochi e semplici parametri, il luogo di “nascita” e di “crescita” di un prodotto e che ha un forte e significativo valore identitario per una Comunità.

I prodotti identitari, sono ambasciatori di un territorio, elementi di riconoscibilità e di appartenenza, per il recupero della memoria storica dei luoghi e per una efficace valorizzazione delle risorse endogene afferma Nino Sutera. Al seminario parteciperanno Nunzio Reina Presidente Confartigianato Impresa Palermo, modera i lavori Ivana Calabrese Coordinatrice Confartigianato Donne Impresa Palermo, a seguire le relazioni di Giuseppe Bivona Alessandra Carrubba e Nino Sutera.

Spazio anche al riconoscimento di “Ambasciatore dellʼidentità territoriale” a Gaetano Basile giornalista, scrittore, profondo conoscitore dei luoghi, e Bonetta Dell’Oglio chef divulgatrice della cucina siciliana nel mondo.

Diapositiva1Il riconoscimento “Ambasciatore dell’ identità territoriale” rappresenta uno degli steps del percorso di programmazione partecipata GeniusLoci De.Co per la Sicilia, ideato dalla Libera Università Rurale Saper&Sapor Onlus, di Menfi inserito tra gli esempi virtuosi del – Forum Italiano dei Movimenti per la terra e il paesaggio e presentato recentemente al Poster Session del Forum Pa 2013 di Roma

Un orientamento consapevole che molti Comuni d’Italia hanno concepito come strumento di salvaguardia delle proprie produzioni e di sviluppo endogeno del proprio territorio ma al tempo stesso anche come mezzo per promuovere all’esterno le specificità culturali e storiche del proprio territorio.

Il prodotto agricolo o agro-alimentare e artigianale, è il protagonista della valorizzazione del paesaggio, della cultura contadina e testimone speciale della vita di un territorio. Considerato, inoltre, che i produttori agricoli, ma anche gli artigiani costituiscono il collante tra i prodotti e il territorio, rappresentano infatti gli ereditieri di un “savoir faire” locale, portatori di valori specifici, artefici di una costruzione sociale e di una cooperazione che ha come risultato la qualificazione di un prodotto di cui i riferimenti sono l’identità del gusto. Le caratteristiche del prodotto sono irriproducibili in altri luoghi, cioè al di fuori di quel particolare contesto economico, ambientale, sociale e culturale, e pertanto uniche.

La strategia delle Denominazioni Comunali, rappresenta un sistema innovativo che vuole difendere il locale rispetto al fenomeno della globalizzazione, la quale tende ad omogeneizzare prodotti e sapori. Per fare ciò bisogna coinvolgere tanti appassionati, tantissimi innamorati dei luoghi in cui dimorano, ed ecco gli ambasciatori dell’identità territoriale.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.