Menfi: Spettacolo “TERRA” di F. Bondì per Inycon

<strong>Menfi</strong>: Spettacolo “TERRA” di F. Bondì per Inycon

Il progetto TERRA si innesta con forte partecipazione all’idea di questa edizione di Inycon, quella dell’uomo come archetipo bifronte tra bene e male, tecnica e natura, velocità tecnologica e lentezza interiore, società e individuo, macchina e anima.

Terra_Spettacolo_Inycon_Francesco_BondìTante volte la tecnologia schematizza l’esistenza dell’uomo, la rende asettica, è rischiosa, ma la presa di coscienza da parte dell’uomo che si rende conto di essere autore di tutte le cose, di quelle cose che migliorano la sua esistenza, con grande controllo imperativo, rappresenta l’evoluzione in adorazione di quello che potrebbe anche definirsi un ritorno all’origine, alla Terra Madre, consapevole di una forza antica, per muovere i passi di una coscienza culturale proiettata nel futuro, ma che riconosce la sapiente stratificazione del passato.

Una visione del tutto consapevole, reale, vera, quella dell’uomo autentico che insegue le sue certezze esistenziali, come una vite il suo filare, comunione epidermica in una sintesi eroica che si consuma nell’apparente innocenza di quelle radici di sangue necessarie al ciclico esistere di tutte le cose. Infine l’agnizione assoluta, la revelatio dopo la dormitio gestatoria nella TERRA: la consapevolezza dell’uomo che evolve dalla terra e si identifica con essa.

E come la parabola di una radice ombelicale può raccontarci la storia della vita che si attacca alla roccia, TERRA può essere quella voragine in cui il mostruoso diventa meraviglioso. È disarmante, perché è semplice… essenziale.

Francesco Bondì

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.