Il Bilancio sociale 2012 de La Goccia d’Oro

Il Bilancio sociale 2012 de <strong>La Goccia d’Oro</strong>

Comunicato stampa Bilancio Sociale La Goccia d’Oro.

Menfi, 3 settembre 2013 – La Goccia d’Oro ha pubblicato sul proprio sito, www.lagocciadoro.it, il Bilancio Sociale 2012. Il documento rappresenta l’annuale rendicontazione dell’azienda delle sue attività e dei suoi progetti riguardanti lo sviluppo sostenibile in ambito sociale, economico, ambientale in linea con i propri valori.

La Goccia d'OroLa scelta di pubblicare un Bilancio Sociale è coerente con i valori fondanti di questa azienda, che fa riferimento al mondo cooperativo del lavoro e della piccola e media impresa, e che trovano concreta attuazione nelle politiche commerciali e nei rapporti con i soci e gli impiegati, nell’impegno a favore delle comunità e nelle diverse azioni di solidarietà. Attraverso il Bilancio Sociale, La Goccia d’Oro rende conto ai soci del lavoro svolto e degli obiettivi raggiunti. Esso è espressione di una trasparenza cercata, ottenuta e mantenuta nel corso degli ultimi anni.

Questo perché, afferma il Direttore, Accursio Alagna, “La ricerca della redditività dell’azienda, legittima e necessaria, deve essere sempre unita al rispetto dei diritti delle persone e del superiore interesse della comunità. Ciò significa perseguire uno sviluppo sostenibile, finalizzato a garantire soprattutto alle generazioni future condizioni di vita migliori e più giuste. Il Bilancio Sociale è un resoconto, oltre che di cifre, anche di fatti e di contributi che l’azienda offre all’ambiente in cui opera. Vogliamo comunicare l’etica con cui facciamo business.”

Da questo punto di vista vanno segnalati gli impegni e gli investimenti per la sicurezza, anche attraverso importanti innovazioni tecnologiche. E’ il caso della norma UNI EN ISO 22005 che, attraverso un nuovo software per la tracciabilità agroalimentare, consente ai consumatori di ricostruire la storia del prodotto, dalla raccolta alla trasformazione. La Goccia d’Oro, inoltre, promuove importanti iniziative di informazione e sensibilizzazione alla cultura dell’olio extravergine d’oliva, attraverso il progetto Innòlivo, per il quale collabora con l’Università degli Studi di Palermo. Sul piano sociale, va ricordato l’impegno a fianco dell’UNICEF (Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia), e di Save the Children.

L’azienda ha chiuso il 2012 con un +76% sul fatturato, un +67% sulla lavorazione delle olive, un +41% sul prodotto confezionato oltre ad un +87% sul conferimento di olio. Questi notevoli incrementi, hanno permesso di avviare, per il 2013, la produzione degli extravergini monovarietali.

Tutte queste iniziative testimoniano che La Goccia d’Oro è una realtà dinamica e giovane che cerca di inserirsi in un mercato sempre più ampio e più competitivo. In quest’ottica bisogna anche vedere la partecipazione dell’azienda al concorso ‘Oscar di Bilancio’ edito da FERPI (Federazione Relazioni Pubbliche Italiana), che ogni anno premia le imprese partecipanti per il miglior Bilancio.

La versione integrale e navigabile del Bilancio sociale 2012 de La Goccia d’Oro è scaricabile cliccando qui: www.lagocciadoro.it

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.