Birrocco 2013, una tre giorni tra birra e barocco nel centro storico di Ragusa

<strong>Birrocco 2013</strong>, una tre giorni tra birra e barocco nel centro storico di Ragusa

«Ragusa, centro storico abbandonato», «Quale futuro per il centro storico di Ragusa?», «Le lamentele dei commercianti di via Roma, l’Amministrazione li ha dimenticati»: questi i titoli che negli ultimi anni le testate giornalistiche locali riportavano spesso nelle loro pagine evidenziando come, col tempo, quello che una volta era il fulcro del capoluogo ibleo, fosse diventato un quartiere passivo, vuoto, senza vita.

Birrocco RagusaQualcosa però ora sta cambiando perché la fine di settembre sta portando con sé una ventata di vera e propria aria fresca in una zona che persino i residenti definivano ormai senza speranza: via Roma, Piazza Libertà, via Mariannina Coffa, via Mario Leggio e Piazza San Giovanni diventeranno infatti teatro della prima edizione del Birrocco, il festival della birra made in Ragusa.

Traendo ispirazione dal tradizionale Oktoberfest bavarese, l’associazione ‘Ideology’ ha voluto animare il cuore pulsante della parte superiore della città trasferendo l’idea fondante del festival tedesco in uno scenario tipicamente barocco: una trovata originale volta a valorizzare e incentivare il turismo, l’economia e lo spettacolo di quest’angolo di Sicilia che tra venerdì 27 settembre e domenica 29 accoglierà gente da tutta l’Isola ma anche da tutta Italia.

L’iniziativa risulta poi importante perché il presidente e il vicepresidente dell’associazione promotrice dell’evento hanno appena ventidue anni, come a voler dimostrare davvero che possono essere i giovani il vero motore in grado di far ripartire l’economia di un territorio che non è stato affatto risparmiato dalla crisi.

Una tre giorni dunque che vedrà in Piazza Libertà e via Roma i suoi due punti focali: la prima location sarà rivolta a un intrattenimento basato soprattutto sulla musica per ballare e scatenarsi a suon di ska, reggae, hip hop e tech-house mentre le attrazioni della seconda si baseranno soprattutto su rappresentazioni teatrali e concerti di musica popolare, rock e celtica.

Anche gli esercizi commerciali hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa: molti gestori hanno scelto infatti di rimandare l’orario di chiusura di alcune ore ravvivando ulteriormente la situazione e contribuendo così a dar vita a un’atmosfera che per tre giorni sarà quella tipica delle notti bianche. Ma il tema del festival è la birra ed è intorno a questo prodotto e ad altre specialità locali che gli oltre venti stand che verranno montati lavoreranno; chi ne acquisterà una riceverà coupon dei negozi aderenti, buoni sconto e promozioni.

Niente insomma è stato lasciato al caso e persino gli artisti invitati per l’occasione sembrano non aver nulla da invidiare al più longevo festival di Monaco: ad aprire l’evento ci penseranno le Green Clouds, un gruppo di sole donne che il 27 settembre avvolgerà il centro barocco di sonorità celtiche e irlandesi. Ma i protagonisti di questo fine settimana saranno soprattutto band, cantanti e artisti ragusani e della provincia.

Dopo il grande successo di Ibla ottenuto in occasione del concerto di presentazione del loro ultimo album ‘Medicina Popolare’, l’Onorata Società ritorna per distribuire, questa volta a Ragusa superiore, le sue miracolose pillole di saggezza sempre con la solita carica ed energia. Prima di loro le vibrazioni positive reggae e dancehall invaderanno piazza Libertà grazie alle selezioni dei sound system Fayard Sound, Jah Jaj Vibration e di un veterano della musica in levare locale, il modicano GanjahLova.

Sabato 28 invece toccherà a Soulcè e Teddy Nuvolari incantare con i brani dell’ultimo lavoro ‘Sinfobie’ quella che una volta era piazza Impero riproponendo il connubio perfetto, distintivo del duo ragusano, tra rap e soul.

Questi sono solo alcuni dei nomi che trasformeranno il centro storico del capoluogo ibleo in un teatro, una dancefloor, un palco a cielo aperto: durante i tre giorni parteciperanno anche Dj Tayone, l’artista del Funky Tech House Angelo Ferreri, Locanda di Cris con gli apprezzati brani del cantautore ragusano Cris Nania, i Gira Vota e Furria, Most of King, la band Out Like Balcons, Neon, Nero Damasco, Mirco Colosi, Susino Bros + Johnny, Dany Garrasi, Toxy, Reggaenade, Enrikez + Mattia Di Modica, Eugenio Ferrara e il teatro della compagnia Quelli del Circolo. Sarà dato spazio anche alle giovani promesse durante un “Talent Moment” durante il quale chi avrà voglia potrà esibirsi e mostrare le proprie doti.

Immancabile anche uno degli artisti che tra il 2012 e il 2013 è diventato un’icona per i giovani del territorio ibleo in quanto spesso ha usato il suo talento comico per mandare messaggi alle Istituzioni: Alessio Micieli domenica 29 si alternerà agli artisti in programma intrattenendo il pubblico con la sua brillante satira, la stessa del lungometraggio ‘Axel Film’ di cui verrà riproposto qualche spezzone.

Una line up dunque ricca e assortita quella che animerà per tre giorni un centro che sembrava ormai davvero trascurato: l’Amministrazione Piccitto ha appoggiato, insieme ad altri esercizi, aziende commerciali e associzioni, l’iniziativa dei giovani Giovanni Criscione e Davide Savasta che con la loro intraprendenza sono riusciti a organizzare qualcosa di unico riuscendo inoltre a utilizzare il web come strumento di promozione in modo curato e ben mirato anche tramite Facebook, Twitter e persino YouTube con degli spot che hanno subito invaso le home dei vari social network.

Birrocco 2013 non è insomma solo riproduzione di un festival d’oltralpe in ambito barocco, non è solo musica e arte in ogni sua forma, non è solo voglia di combattere un periodo di crisi, è anche e soprattutto la scommessa di alcuni giovani iblei che amano la propria città, che vogliono viverla sfruttandone potenzialità e risorse fino in fondo perché il centro di Ragusa possa diventare per i ragazzi della città di nuovo luogo di incontro e aggregazione.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.