365 giorni di GeniusLoci De.Co.

365 giorni di <strong>GeniusLoci De.Co.</strong>

Il format GeniusLoci De.Co ideato dalla Libera Università Rurale Saper&Sapor Onlus di Menfi e Sambuca di Sicilia è stato inserito tra gli esempi virtuosi del -FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER LA TERRA E IL PAESAGGIO- “Salviamo il paesaggio, difendiamo i territori” presentato in uno dei 16 Session Postere del Forum Pa 2013 di Roma.

GeniusLoci De.Co.Non meno importante, il Gal Isc Madonie ha adottato il percorso il primo in Italia, che coinvolge un’area vasta di 33 Comuni con il coinvolgimento dei principali attori dello sviluppo locale, imprese, associazioni, cittadini e amministratori locali. Poi tante iniziativa divulgative sparse per la Sicilia.

A Menfi, quindi, l’ultima tappa dell’anno, preceduta dalla costituzione della FederDe.Co. di Montecchio Maggiore a Vicenza e dal riconoscimento del Premio Veronelli 2013 al Comune di Agira per le cassatelle, uno dei comuni che ha adottato il percorso GeniusLoci

Quando abbiamo iniziato a lavorare al percorso di programmazione partecipata GeniusLoci De.Co Sicilia, tutto potevamo immaginare che in così poco tempo sarebbe stato capace di avere tanta attenzione e qualche piccolo riconoscimento, afferma Nino Sutera Direttore della Lurss.Onlus.

Ancora meno, potevamo ipotizzare di parlare di GeniusLoci, nella “tana del lupo” o meglio in un Laboratorio Territoriale di alto profilo, come quello che si è svolto a Menfi, seconda e ultima tappa in Sicilia della Biennale Spazio Pubblico organizzato dall’Istituto Nazionale di Urbanistica, con illustri urbanisti, architetti, docenti universitari, solo per citarne alcuni.

In fondo GeniusLoci è un termine più affine a chi si occupa di progettazione di città, quartieri, luoghi.
Ci sono luoghi in cui il genius loci è associato ad un monumento, ad un personaggio. Tuttavia le persone “respirano” il genius loci di un luogo, di un ambiente quando ne hanno piena coscienza. Ognuno di noi è attaccato ad un luogo d’infanzia, ad un ricordo, ad un affetto, a un dolce, ad un piatto. Ecco per noi il percorso significa anche recuperare l’identità di un luogo, attraverso le prelibatezze.

Il percorso di programmazione partecipata GeniusLoci De.Co costituisce un antesignano per aver anticipato i tempi per una disciplina univoca Il valore di una De.Co. (denominazione Comunale) è quello di fissare, in un dato momento storico, ciò che identifica quel Comune. A memoria futura, oppure come occasione del presente per cogliere un’opportunità di marketing territoriale.

Il Percorso di programmazione partecipata GeniusLoci De.Co. prevede un modello di De.Co. a burocrazia zero e chiaramente a costo zero, per le aziende, per le istituzioni e per i cittadini, dove gli elementi essenziali di relazionalità sono Territorio-Tradizioni- Tracciabilità-Trasparenza- Tipicità- (intesa come specificità) che rappresentano la vera componente innovativa.

L’obiettivo, riuscire a realizzare una rete dei comuni De.Co. per valorizzare quei prodotti di nicchia che inducono gli appassionati viaggiatori ad andare ad acquistare e degustare i prodotti nelle loro zone di produzione.

La LURSS – Libera Università Rurale Saper&Sapor Onlus – rappresenta l’evoluzione su scenario europeo di “un Villaggio di idee” e del “laboratorio di neoruralità” iniziative innovative scaturite dalle attività di animazione territoriale, la cui mission e vision sta plasmando il necessario dialogo fra la conoscenza dell’imparato” e “la conoscenza delle esperienze”, tra teoria e prassi, tra riflessione e azione.

La Libera Università Rurale Saper&Sapor nasce dalla consapevolezza che il Sapere e il Sapore sono uniti tra loro da un legame sottile: entrambi sono elementi essenziali della vita. L’attenzione e la sensibilità alla salute, al cibo e al benessere sono più che mai attuali. Da questa constatazione è nata l’idea di creare la LURSS che fosse anche una sorta di viaggio alla scoperta del gusto, della cultura e della conoscenza, e delle antiche tradizioni contadine.

L’iniziativa è stata inserita tra le buone pratiche in rete, della rete rurale nazionale portale del MIPAF.

Il format elaborato della Lurss è composto da 10-12 steps tra i quali “Ambasciatore dellʼidentità territoriale” e “Custodi dell’identità territoriale” i quali sono destinati ad assolvere a un ruolo fondamentale, comunicare e far conoscere il territorio, il quale assume un importanza crescente anche nei confronti del visitatore, e del viaggiante, che ritrova nel prodotto, un insieme di valori, ivi compresi quelli identitari.

Questa mentre la motivazione del riconoscimento a Giusy Buscemi Miss Italia 2012,” interpreta una identità riconosciuta, una bellezza straordinariamente condivisa, in un territorio ricco di storia, tradizioni, risorse ambientali, di giacimenti enogastronomici”. Menfi, già Inycon, la sua Città, ha così voluto attribuirgli il riconoscimento di “AMBASCIATRICE DELL’IDENTITA’ TERRITORIALE”

L’ obiettivo è accompagnare la valorizzazione dei simboli della nostra terra, il profumo del nostro mare, uniti alle bellezze ambientali, e alle unicità identitarie.

In questo percorso, chef, gastronauti, giornalisti,storici, sommelier, associazioni, pro-loco, intenditori e appassionati, sono partners privilegiati, candidati ideali a divenire “Custodi dell’identità territoriale”: un gruppo di cittadini volontari che supporteranno l’attuazione e la promozione dell’iniziativa. Tantissimi i riconoscimenti attribuiti nel corso dell’anno.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.