Ambrosia, ad Angelo Franzò il riconoscimento “Custode dell’Identità Territoriale”

Ambrosia, ad Angelo Franzò il riconoscimento “Custode dell’Identità Territoriale”

Si è conclusa la seconda edizione della rassegna “Ambrosia” , con l’obiettivo di promuovere e valorizzazione i prodotti tipici del territorio Siciliano.

Nino_Sutera_Angelo_FranzòIl lavoro svolto in questi anni, dalla Lurss Onlus, 35 tra incontri, tavole rotonde, seminari , workshop, in tutta la Sicilia, inizia a portare i suoi frutti, ultimamente poi gli incontri si sono fatti più frequenti ed esigenti.

Il percorso GeniusLoci De.Co prevede un modello dove gli elementi essenziali di relazionalità sono Territorio-Tradizioni-Tipicità- Tracciabilità-Trasparenza che rappresentano la vera componente innovativa.

Un concreto strumento di marketing territoriale, ma soprattutto un importante opportunità per il recupero e la valorizzazione delle identità locali. Un percorso condiviso e da condividere con il territorio, che molte amministrazioni lungimiranti stanno percorrendo

Il format elaborato della Lurss.Onlus è composto da 10-12 steps tra i quali “Ambasciatore dellʼidentità territoriale” e “Custodi dell’identità territoriale” i quali sono destinati ad assolvere a un ruolo fondamentale, comunicare e far conoscere il territorio, il quale assume un importanza crescente anche nei confronti del visitatore, e del viaggiante, che ritrova nel prodotto, un insieme di valori, ivi compresi quelli identitari. Il nostro obiettivo è accompagnare la valorizzazione dei simboli della nostra terra, il profumo del nostro mare, uniti alle bellezze ambientali.

In questo percorso, chef, gastronauti, giornalisti, sommelier, associazioni, pro-loco, intenditori e appassionati, sono partners privilegiati, candidati ideali a divenire Custodi dell’Identità Territoriale e Angelo Franzò merita ampiamente questo riconoscimento.

Obiettivo è costruire spirito di squadra, per la tutela dell’identità dei luoghi e per il recupero dell’unicità territoriale come opportunità. L’auspicio che poi rappresenta la vera sfida, riuscire a realizzare una rete di Città De.Co. per valorizzare quei prodotti di nicchia che inducono gli appassionati viaggiatori ad andare ad acquistare e degustare e/o apprezzare i prodotti nelle loro zone di produzione, per promuovere l’offerta integrata “del” e “nel” territorio, piuttosto che mettere su strada le merci.

Si tratta di un percorso che vuole salvaguardare e valorizzare il locale rispetto al fenomeno della globalizzazione, afferma Nino Sutera Direttore della Lurss.Onlus, la quale tende ad omogeneizzare prodotti e sapori. Nelle arti e non solo, il “GeniusLoci” rappresenta concettualmente quello “spirito” percepibile, quasi tangibile, che rende unici certi luoghi ed irripetibili i momenti: uno spazio, un edificio, un monumento. Non solo: il Genius Loci è anche nelle immagini, nei colori, nei sapori e nei profumi dei paesaggi intorno a noi, che tanto spesso, anche all’improvviso, ci stupiscono ed emozionano.

Le persone “respirano” il genius loci di un luogo, di un ambiente quando ne hanno piena coscienza.

Ognuno di noi è attaccato ad un luogo d’infanzia, ad un ricordo, ad un affetto, a un dolce, ad un piatto. Ecco l’obiettivo non secondario è recuperare l’identità di un luogo, attraverso le prelibatezze storiche della città.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.