Menfi e la Vastedda Valle del Belice nel “Google Cultural Institute”

Menfi e la Vastedda Valle del Belice nel “Google Cultural Institute”

Google, il motore di ricerca più famoso al mondo, ci riprova con la cultura. Dopo il successo di Street View e di Google Art Project, il colosso di Mountain View lancia infatti il Cultural Institute, una sorta di museo virtuale a portata di click.

La Vastedda della Valle del Belice su Google Cultural Institute.

Vastedda_Valle_Del_Belice_MenfiIl made in Italy sarà da oggi facilmente accessibile dagli internauti di tutto il mondo grazie alla nuova trovata di Big G. Il progetto, che ha visto come partner Unioncamere e Ministero dell’Agricoltura, mette in mostra una serie di percorsi espositivi – in italiano ed inglese – con l’obiettivo di far conoscere ai navigatori della rete alcuni dei tanti prodotti della tradizione alimentare ed artigianale italiana.

Fra le 100 mostre virtuali al momento disponibili c’è anche quella che racconta la Vastedda Valle del Belice ed il forte legame che esso ha con la città di Menfi. Tra i produttori del famoso formaggio di pecora figura infatti anche il nostro concittadino Salvatore Interrante.

Vastedda Valle del Belice: “Un formaggio straordinario per fragranza, suadenza e intensità gustativa; una sorta di mozzarella ovina, ovvero un’autentica rarità casearia”.

Un importantissimo progetto quindi di promozione del nostro territorio realizzato in collaborazione con il Mipaaf ed il Consorzio di tutela della Vastedda della Valle del Belìce DOP.

Tra i produttori della Vastedda, come detto, annovero il Caseificio di Salvatore Interrante sito in contrada Cinquanta nel comune di Menfi (Agrigento). Tempo fa, anche la troupe di Linea Verde aveva realizzato un servizio presso la struttura casearia del sig. Interrante.

Ve lo ricordate?

 

 

Clicca qui per visionare il progetto Vastedda Valle del Belice nel Google Cultural Institute

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.