Forum degli amministratori locali dal titolo “Nessuno è solo” sul tema rifiuti

Forum degli amministratori locali dal titolo “Nessuno è solo” sul tema rifiuti

Ieri pomeriggio, ad Agrigento, nei locali dell’Unione Provinciale del Partito Democratico si è tenuto il primo appuntamento del Forum degli amministratori locali dal titolo “Nessuno è solo” sul tema “rifiuti”.

Forum_PD_RifiutiUn’incontro, organizzato dalla Segreteria PD della provincia di Agrigento, che ha visto la partecipazione, oltre degli amministratori locali, anche dei segretari dei circoli PD della provincia.

Ad aprire i lavori sono stati Peppe Zambito (Segretario provinciale del PD) e Antonino Milioto (membro dell’esecutivo provinciale del PD con delega allo Sviluppo Economico).

Importante è stato il contributo, sul tema oggetto dell’incontro, di Enzo Marinello, presidente del Cda della nuova SRR Agrigento Ovest.

Il Dott. Marinello ha parlato, dati alla mano, dei traguardi raggiunti nei territori della parte ovest della provincia di Agrigento. Presente anche il Presidente di Legambiente Sicilia, Domenico Fontana.

In questo primo incontro si è visto il forte convincimento di tutti di mettersi in moto velocemente su questo tema cruciale per il nostro territorio ma soprattutto per i cittadini della provincia.

Le dichiarazioni dei Sindaci presenti sono state dirette ad accelerare la costituzione delle ARO (Ambiti raccolta ottimali) e avviare dei piani d’ambito efficaci che riducano i rifiuti e elevino le percentuali di differenziata.

Tutti d’accordo anche sul fatto che si deve accelerare l’avvio concreto delle SRR (Società per la regolamentazione del servizio di gestione rifiuti) che devono dotare prima possibile la provincia degli impianti di compostaggio e trattamento.

Pensate che per la provincia di Agrigento sono stimati 60.000 tonnellate di Umido (se la differenziata raggiungesse il 65%) da non destinare più in discarica.

Ad oggi l’unico impianto presente e funzionante in provincia è quello di Sciacca che può convertire in compost 10.000 tonnellate di umido.

Solo così si potranno ridurre i costi e avere ricavi necessari per abbassare le tariffe dei rifiuti per gli utenti/cittadini e premiare chi differenzia.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.