Identità, territorio e cultura dell’agroalimentare

Identità, territorio e cultura dell’agroalimentare

Tra gli eventi collaterali dell’ottimo evento organizzato a Menfi a Casa Planeta dallo Chef Liborio Bivona, in programma per la giornata di venerdì 6 marzo, “Confronto sulla cucina delle Terre Sicane”, per la valorizzazione dei prodotti del territorio, spazio anche alla cultura dell’alimentazione corretta e alla valorizzazione dell’identità territoriale con GenusLoci De.Co. Percorso culturale per la salvaguardia, la valorizzazione e la promozione dell’identità dei luoghi, con le prelibatezze e le unicità dei territori.

DecoLe De.Co. (Denominazioni Comunali) nascono da un’idea semplice e geniale del grande Luigi Veronelli, che così le spiegava: “Attraverso la De.Co. il “prodotto” del Territorio acquista una sua identità.” Rappresenta un’importante opportunità per il recupero e la valorizzazione delle identità e le unicità locali.

Afferma Nino Sutera Direttore della Libera università rurale Saper&Sapor Onlus GeniusLoci De.Co. è un percorso culturale, al francese “terroir”, preferiamo il latino “genius loci”, un equilibrio di forze ed energie caratteristico di un luogo definito e pertanto irripetibile.

Il percorso di GeniusLoci De.Co., ideato dalla Libera Università Rurale Saper&Sapor Onlus, prevede un modello dove gli elementi essenziali di relazionalità sono Territorio-Tradizioni-Tipicità-(intesa come specificità)-Tracciabilità e Trasparenza, che rappresentano la vera componente innovativa, da condividere con il territorio e per il territorio. Si tratta di un percorso che vuole salvaguardare e valorizzare il “locale”, rispetto al fenomeno della globalizzazione, la quale tende ad omogeneizzare prodotti e sapori.

Nelle arti e non solo, il “GeniusLoci” rappresenta concettualmente quello “spirito” percepibile, quasi tangibile, che rende unici certi luoghi ed irripetibili certi momenti, uno spazio, un edificio o un monumento. Non solo: il Genius Loci è anche nelle immagini, nei colori, nei sapori e nei profumi dei paesaggi intorno a noi, che tanto spesso, anche all’improvviso, ci stupiscono ed emozionano. Le persone “respirano” il genius loci di un luogo, di un ambiente quando ne hanno piena coscienza.

Ognuno di noi è attaccato ad un luogo d’infanzia, ad un ricordo, ad un affetto, a un dolce, ad un piatto. Ecco, l’obiettivo è recuperare l’identità di un luogo, attraverso le prelibatezze storiche e culturali del territorio. Il percorso è stato inserito tra gli esempi virtuosi del -FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER LA TERRA E IL PAESAGGIO- “Salviamo il paesaggio, difendiamo i territori” Il format è stato presentato:

* Assemblea dei Sindaci delle città De.Co del Veneto; * Poster Session del Forum P.A. di Roma; * VALORE PAESE economia delle soluzioni, organizzata da ItaliaCamp a Reggio Emilia; * Premio nazionale Filippo Basile dell’AIF * XXVI Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana Formatori di Palermo.

“Ciò che intendiamo creare con la realizzazione di tale manifestazione – afferma il cuoco, Liborio Bivonaè un momento di confronto teso a fare nascere rapporti di collaborazione tra i vari istituti alberghieri, sfruttando le grandi potenzialità del nostro territorio, per formare gli chef del futuro”.

La competizione, alla quale hanno aderito gli istituti alberghieri di Sciacca, di Castellana, di Mazara del Vallo, di Marsala e l’istituto di formazione professionale di Menfi, “Futura”, è rivolta a dei team formati da tre concorrenti Junior con relativo coach team: in occasione della gara verrà messo a loro disposizione un paniere con dei prodotti che non saranno noti fino al momento della sfida. Il team per completare il servizio avrà a disposizione 90 minuti, nei quali dovranno realizzare sette piatti (sei per l’assaggio della giuria, uno per l’esposizione).

All’interno del gruppo sarà presente anche un addetto alla sala, il quale si occuperà della somministrazione del vino abbinato alla portata con relativa relazione sulle caratteristiche organolettiche del vino in oggetto.

L’evento è organizzato in collaborazione con l’Associazione Cuochi Agrigento “Salvatore Schifano”.
Al termine della manifestazione la consegna dei riconoscimenti di GeniusLoci De.Co. Custode dell’Identità Territoriale della lurss.onlus

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.