Unione dei Comuni “Terre Sicane”: Consiglio chiede lo stato di calamità naturale

<strong>Unione dei Comuni “Terre Sicane”</strong>: Consiglio chiede lo stato di calamità naturale

Il Consiglio dell’Unione dei Comuni “Terre Sicane” (formato dai comuni di Menfi, Montevago, Santa Margherita di Belice, Caltabellotta e Sambuca di Sicilia) si riunirà, in sessione ordinaria, per il giorno 18 marzo 2015 con un nutrito ordine del giorno.

I lavori inizieranno con la lettura ed approvazione dei verbali della riunione precedente. La seduta, presieduta dal Presidente del Consiglio Maria Teresa Monteleone (nella foto), proseguirà poi per le comunicazioni degli Organi Istituzionali, per l’approvazione del “Conto del Bilancio, Conto del Patrimonio, Conto Economico – Esercizio Finanziario 2013” e per l’approvazione dello schema di Convenzione per lo svolgimento in forma associata del servizio di assistente sociale.

Ancora, si procederà nel discutere l’atto d’indirizzo per le videoriprese delle sedute e nell’approvare una mozione per liberare l’ambiente da pesticidi e diserbanti concerogeni e per promuovere altresì la naturalità delle produzioni agricole delle terre sicane. Infine, verrà discussa la richiesta di dichiarazione dello stato di calamità naturale nel territorio dell’Unione dei Comuni Terre Sicane.

La dichiarazione dello stato di calamità naturale è indispensabile per consentire agli operatori del mondo dell’agricoltura di richiedere le agevolazioni e gli eventuali contributi a fronte dei gravi danni subiti.

 

Ecco l’elenco completo dei punti all’ordine del giorno:

  1. Approvazione verbali seduta precedente;
  2. Comunicazioni degli Organi Istituzionali;
  3. Approvazione Conto del Bilancio, Conto del Patrimonio, Conto Economico – Esercizio Finanziario 2013;
  4. Approvazione schema di Convenzione per lo svolgimento in forma associata del servizio di assistente sociale;
  5. Atto d’indirizzo per Videoriprese delle sedute del Consiglio dell’Unione e loro pubblicazione e/o trasmissione e/o divulgazione delle immagini;
  6. Mozione per liberare l’ambiente da pesticidi e diserbanti concerogeni e per promuovere la naturalità delle produzioni agricole delle terre sicane;
  7. Richiesta di dichiarazione dello stato di calamità naturale nel territorio dell’Unione dei Comuni Terre Sicane.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.