Ares Menfi, domani il big match contro il forte Canicattì

Ares Menfi, domani il big match contro il forte Canicattì

Grande attesa in casa Ares Menfi per l’importante sfida casalinga di domani pomeriggio contro la compagine più accreditata alla vittoria finale del campionato, il Canicattì guidato dall’esperto tecnico Giovanni Falsone.

I biancazzurri menfitani guidano la classifica a punteggio pieno e puntano a confermare quanto di buono è stato fatto in queste prime tre giornate di campionato, con la consapevolezza di avere di fronte un avversario di tutto rispetto che occupa la seconda posizione in classifica.
Un inizio di campionato così convincente forse non se lo aspettava nemmeno il più ottimista dei tifosi, ma le belle prestazioni della squadra del presidente Ludovico Viviani stanno confermando che la società punta a disputare un campionato dignitoso rispetto a quello della passata stagione.

La squadra, sin qui, ha mostrato belle trame di gioco, ha giocato a viso aperto, ha cercato di imporre il proprio gioco, ha sofferto e difeso a denti stretti quando c’è stato da soffrire riuscendo a condurre in porto importanti vittorie anche contro formazioni che puntano ad un immediato ritorno in Eccellenza.

Per il big match di domani l’allenatore Stefano Pizzitola dovrà ancora quasi sicuramente fare a meno del giovane Nino Russo (ancora in non perfette condizioni fisiche a seguito di un problema muscolare), dei due argentini in attesa di transfer e del fantasista Filippo Campisi, che sconterà la seconda delle cinque giornate di squalifica.
Capitan Li Bassi e compagni in settimana hanno lavorato molto per preparare la sfida di domani pomeriggio con l’obiettivo di poter regalare una bella prestazione ai propri tifosi che, si spera, raggiungano in massa lo Stadio Comunale.

Il Canicattì, dal canto suo, è reduce in campionato dal pari casalingo ottenuto contro la Nuova Sancis, ma si presenta a Menfi piuttosto rinfrancato dalla bella vittoria di mercoledì in Coppa Italia dove ha travolto 4-1 il Ravanusa ipotecando, di fatto, il passaggio agli ottavi.
La formazione biancorossa del riconfermato tecnico Falsone è stata allestita per disputare un torneo di vertice per un progetto di rilancio del calcio nella città dell’Uva Italia, e può contare su giocatori di sicuro affidamento, alcuni dei quali provenienti da categorie superiori.

Questo, però, non scoraggio affatto l’allenatore Pizzitola: “Noi affrontiamo questa partita con tanto entusiasmo sapendo di non avere nulla da perdere. Faremo di tutto per dare filo da torcere ad una squadra importane che punta a vincere il campionato. Mi dispiace non poterla disputare con tutti gli effettivi a disposizione considerato che abbiamo alcune assenze importanti, ma sono convinto che chi li sostituirà lo farò nel miglior modo possibile, così come dimostrato domenica scorsa a Palma di Montechiaro”.
“Fa senza dubbio piacere ritrovarsi in vetta alla classifica – conclude il tecnico – ma ciò che stiamo raccogliendo è tutto di guadagnato per il prosieguo della stagione dove il nostro obiettivo primario è quello di raggiungere la salvezza il prima possibile, e poi, naturalmente, vedremo”.

Fiducioso anche il giudizio del presidente Viviani: “Avremo di fronte una squadra forte che punta al salto di categoria, ma dal canto nostro ce la metteremo tutta per disputare una gara di livello e proseguire in questo trend positivo dove, non a caso, abbiamo ottenuto ben quattro vittorie consecutive se consideriamo anche la gara di ritorno di Coppa Italia. Manteniamo la nostra umiltà e non ci facciamo illusioni anche perché il nostro obiettivo stagionale non è quello di vincere il campionato bensì quello di divertirci e stare a ridosso della zona alta della classifica”.

A dirigere l’incontro, il cui fischio di inizio è fissato per le ore 15.30, è stato designato il signor Giovanni Figuccia della sezione di Marsala, che sarà coadiuvato da Davide Mongiovì e da Alfonso Saieva, entrambi della sezione di Agrigento.

Giannicola Scopelliti

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.