La gestione diretta dell’acqua pubblica di Menfi citata nella ricerca di una studentessa francese

La gestione diretta dell’acqua pubblica di Menfi citata nella ricerca di una studentessa francese

Justine Heyraud-Ciofolo, studentessa francese che vive a Parigi ed i cui bisnonni erano originari di Castellammare del Golfo, in questi giorni si trova in provincia di Agrigento per realizzare, a fini didattici, una tesi sulla gestione e le politiche dell’acqua in Sicilia.

Justine Heyraus, studentessa dell’Istituto Francese di Geopolitica di Parigi e dell’Università di Tolosa, sta avendo contatti con il mondo dell’associazionismo che da anni si batte per l’acqua pubblica. In questi giorni è stata anche a Menfi ed ha intervistato i componenti del Comitato locale. La città del vino è infatti il simbolo ideale da citare, in merito alla gestione diretta del servizio idrico, anche per le tante battaglie civiche che la Comunità menfitana conduce da ben 130 anni.

Il Comitato, di cui fanno parte Gaspare Bonfiglio, Paolo Campo e tre ex sindaci Enzo Lotà, Nino Buscemi e Michele Botta, ha evidenziato alla studentessa anche tutte le iniziative intraprese recentemente per difendere ancora una volta la gestione diretta dell’acqua che Menfi ha ottenuto con un riconoscimento regionale in quanto territorio con specifici requisiti. Ritenendo che quest’ultimo passaggio fosse in periocolo, a Menfi hanno attivato di recente anche una petizione popolare. La petizione on line ha già raggiunto un primo obiettivo di circa 1500 firme.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.