Kiwanis club Menfi e istituto comprensivo “Santi Bivona” insieme, nel progetto, “psicomotricità in acqua”

Kiwanis club Menfi e istituto comprensivo “Santi Bivona” insieme, nel progetto, “psicomotricità in acqua”

A chiusura dell’anno scolastico, nell’ottica di una concreta ed efficace collaborazione, il Kiwanis club Menfi, presieduto da Nino Moschitta e l’istituto comprensivo “Santi Bivona” guidato dalla dirigente, Francesca Cusumano, hanno realizzato presso la piscina comunale, il progetto “Psicomotricità in acqua“.

Tale attività sponsorizzata dal Kiwanis club di Menfi, ha permesso ai bambini diversamente abili, di usufruire della piscina comunale con incontri settimanali durante il mese di maggio.

Gli insegnanti dell’istituto comprensivo “Santi Bivona” hanno accompagnato gli alunni durante questo interessante percorso, che si è concluso con la cerimonia finale e la consegna degli attestati di partecipazione, alla presenza del dirigente scolastico, Francesca Cusumano, del luogotenente governatore del Kiwanis International Divisione 4, Giuseppe Mauceri, del gestore della piscina comunale Giuseppe Berlino, degli insegnanti interessati al progetto, dei soci Kiwaniani e dei genitori degli alunni che hanno molto apprezzato l’iniziativa. Viva soddisfazione viene espressa dal Presidente del Kiwanis club Menfi, Nino Moschitta, il quale evidenzia” il ruolo dei club service nell’intercettare le esigenze del territorio e pianificare al meglio una programmazione per il raggiungimento degli obiettivi prefissati”.

Il luogotenente Governatore, Giuseppe Mauceri, elogia “l’operato dei club della Divisione 4, attenti e vigili alle esigenze della collettività ed in particolare alla cura dei bambini, in un rapporto prezioso e costante con le famiglie e le istituzioni scuola e comune”.

Il Dirigente Scolastico, Francesca Cusumano, dichiara “Il progetto, dopo tre anni difficili per il mondo scolastico e la socialità dei bambini, ha costituito un’ importante occasione di apertura al territorio e di recupero di momenti e di spazi inclusivi per tutti gli alunni coinvolti”.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.