Turismo 2.0. Provincia di Trapani, il turismo si programma on line

<strong>Turismo 2.0</strong>. Provincia di Trapani, il turismo si programma on line

Last updated on Ottobre 3rd, 2012 at 11:30 am

Trapani 2.0

Su internet non basta “esserci”, bisogna farlo bene. L’ha capito la Provincia che ieri mattina ha presentato il progetto Trapani 2.0, accordo di collaborazione con l’associazione Zenukers e la Camera di Commercio. Un progetto che si basa su studi scientifici sul traffico online riguardanti il settore vacanze e che servirà a rilanciare l’immagine turistica della provincia. A presentarlo, presso Palazzo Riccio di Morana, Franco Mennella, presidente dell’associazione incaricata dell’attuazione del programma, l’Assessore al turismo Cettina Spataro e il presidente dell’Ente camerale, Pino Pace.

«Ci siamo basati su dati, studi e analisi di settore – ha detto Mennella – che hanno fortificato in noi l’idea che essere presenti su internet in maniera incisiva è un problema di necessità. L’81% dei turisti utilizza internet e soprattutto i social network per le proprie vacanze. Competere, dunque, è fondamentale, per non essere tagliati fuori da questa fetta di mercato e per questo abbiamo attuato un’analisi del comportamento dell’utente che si trova a navigare su internet. L’idea è quella di intercettare il maggior numero di turisti, o, meglio, di potenziali clienti. È marketing puro. Quello che c’interessa, quindi, è contattare persone interessate ad acquistare il prodotto vacanza in provincia di Trapani. Per attuare il progetto – ha poi aggiunto Mennella – non ci baseremo soltanto sul concetto di sito web, che è quasi superato, ma anche su quello di social network come Facebook e Twitter».

«Trapani 2.0 è una strategia di comunicazione che consentirà alla Provincia di essere ancora più presente sul web – ha spiegato l’Assessore Spataro – utilizzando una delle possibile chances per venir fuori dalla crisi che è il turismo. Trapani, da questo punto di vista, è già molto forte ma l’obiettivo è di incrementare ancora di più l’afflusso turistico. Ci siamo confrontati e per essere presenti servono nuove esperienze che consentano al potenziale turista di verificare i feedback, i riscontri, da parte di chi ha già visitato le nostre eccellenze.

La parte che compete alla Provincia è quella dell’avviamento del progetto. Contiamo – ha concluso Cettina Spataro – nel supporto da parte di altri enti e di privati». Al progetto parteciperà anche la Camera di Commercio. Queste le parole del presidente Pino Pace. «Sono delle idee che condividiamo – ha commentato – come tutte quelle che si pongono in un’ottica di innovazione e come strumento di incremento del turismo e dell’economia del territorio».

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.