Sicily Ska, faccia a faccia con Piero Mangiaracina

<strong>Sicily Ska</strong>, faccia a faccia con Piero Mangiaracina

Last updated on Ottobre 9th, 2012 at 08:54 pm

Sicily Ska

Le domande alla voce inconfondibile della Sicily Ska: Piero Mangiaracina.

1) Piero, prima di parlare della Sicily Ska, dimmi per te cos’è la musica, è una semplice passione o un riflesso incondizionato della tua vita?

Credo fermamente che musicisti si nasce non si diventa. Si può diventare ottimi esecutori, puoi far parlare uno strumento e suonarlo divinamente ma non importa tutto questo.
Un musicista deve emozionarsi ed emozionare anche con due note!! La musica o qualsiasi forma d’espressione d’arte come la pittura, la scultura, nascono , vivono e muoiono con te. La musica tra tutte queste, rimane la più libera la più astratta e la più universale, vive con te da quando sei in grembo, è compagna di vita, non è solo passione ma un riflesso incondizionato della mia vita.

2) La Musica può esser passione, divertimento, ricerca: per la Sicily Ska fare musica cosa significa?

Non è proprio così facile fare musica!! Se pensassi che la musica ha contribuito a sostenere stili di vita, la musica è cambiata con il modo di vestire, ha marcato i canti degli schiavi nelle piantagioni di cotone dando vita al Blues, al Jazz ecc…la musica degli anni 60 e i figli dei Fiori, le rivolte Universitarie, l’avvento della musica elettronica dagli 70 in poi fino ai giorni d’oggi. La musica quindi è stata passione , divertimento, ma sopratutto ricerca, etnomusicologia o musicologia comparata. La musica sinonimo di scambi culturali, volti ad ottenere fratellanza pace tra i popoli.
Da qui parte il progetto Sicily Ska, volto a sensibilizzare la cultura della nostra per certi aspetti martoriata Regione, misteriosa, affascinante e tutta da scoprire.

3) Un nome il vostro che lega terre assolate come la Sicilia e la Giamaica, visto che la musica ska nasce proprio negli anni 60 in quell’angolo di paradiso, perché avete scelto il nome Sicily
Ska?

Sai Alfonso, sarà l’affetto e la stima che nutriamo nei confronti della nostra terra, la sicilianità che ci contraddistingue attraverso i testi delle canzoni rigorosamente in dialetto, il nostro motto come dice il collega , amico Mario , Siciliani siamo e ce ne Vantiamo!! Sta di fatto che era doveroso menzionare La Sicilia in chiave indubbiamente internazionale Sicily mady in Sicily in the world e Ska proprio perchè ricollegandomi alla seconda risposta, c’è una smisurata voglia di accorciare le distanze tra i popoli e nella fattispecie quella dei balcani che consideriamo simili nell’applicazione dei ritmi simili alle nostre ballate popolari, o la libertà di pensiero dei giamaicani.

4) Il vostro è un sound particolare, utilizzate la musica ska ma è predominante il genere balcanico, una musica con sonorità fragorose, selvagge che può esser definita di confine e poi arricchite il tutto con i testi siciliani, tutto questo è stato studiato o e solo frutto delle passioni dei vari componenti della Sicily Ska che si miscelano in sala prove?

Il fatto di avere intrapreso questo cammino con persone dotati di un’umiltà fuori dal normale, gente con la quale condivido momenti di spensieratezza, gente vera e semplice, dà la risposta alla freschezza delle nostre composizioni allo stile gioioso e festoso delle nostre opere che sono il risultato dei diversi modi di pensare di tutti i componenti. Mi va di citare l’amico batterista Antonio Montalbano fanatico dello Ska, con lui spesso lavoriamo sulle ritmiche balcaniche senza però mai discostarci da quelle della nostra terra, fondamentale simbiosi per ottenere un genere originale come
il nostro.

5) Genere balcanico che si arricchisce con le caratteristiche della musica ska, cioè una mescolanza tra strumentazioni elettriche ed i fiati solitamente usati nella musica jazz, ovvero il sassofono e la tromba, infatti la vostra band è composta da molti componenti: Presenta la Sicily Ska.

Tutti gli strumenti contribuiscono se applicati con criterio a creare generi e sonorità particolari. I fiati ad esempio di Braicovich, esponente mondiale dello Ska, rappresentano l’anima dello stesso genere. Oggi, gli strumenti elettronici , trovano collocazione anche nella musica popolare nella quale solitamente i protagonisti sono gli strumenti acustici. La musica non disdegna nulla!!Tutto fa musica!! Detto questo, consentimi di dedicare un breve spazio ai componenti della Sicily Ska. Al Basso, Mario Zaffora, Cuoco d’eccezione!! Antonio Montalbano, Batterista nonchè artista del Ferro!! Nino Coppola alla chitarra, tutto fare!! Giuseppe Geremia alla tromba, in questo momento in tournee a Verona!! Maurizio Turturici, Ufficiale Giudiziario e Paroliere, Ai cori gli amici Simona Santangelo e Gianluca Ciccarelli. Piero Mangiaracina Piano, voce, clarinetto arrangiamenti… Volevo altresì portarti a conoscenza del fatto che oggi, la Sicily Ska si è costituita in associazione Culturale Musicale e che ha dato vita ad ambiziosi progetti di natura Sociale, Culturale di natura internazionale. L’organico è destinato a crescere…. Già abbiamo avuto richieste da parte di musicisti
intenti a far parte della realtà Sicily Ska

6) E ora, un ultima domanda, che rivolgo al Piero Mangiaracina uomo di spettacolo: Ma Menfi, che ha mille potenzialità artistiche, di cui La Sicily Ska ne è un esempio lampante, riesce a valorizzare i suoi artisti? Esibirsi nei locali della zona è il risultato finale a cui si può ambire? Non pensi che si potrebbe far altro o meglio fare di più?

Alfonso, la nostra, è una terra che ha sempre “sfornato” artisti rivelatisi di fama mondiale. Dalla letteratura il Nobel a Pirandello, Il bagherese Renato Guttuso pittore internazionale, potrei citarne altri… il problema più grande è che molti sono divenuti famosi dopo la loro morte, condannati da una società non abituata ad apprezzare ma a snobbare, non abituata spesso ad abbassare il livello degli altri per innalzare il proprio. Molti artisti sono incompresi ma no perchè non bravi, ma perchè trova paletti in una società spesso sorda per scelta. Quindi si deve fare molto di più affinchè si abbattano le barriere mentali, affinchè la gente accantoni l’ipocrisia per dare spazio al confronto leale, affinchè debelli il falso moralismo. Chissà, magari un giorno le future generazioni potranno arricchire il loro bagaglio culturale leggendo su Wikipedia!! la storia, i valori della vita, la sincerità che la Sicily Ska ha tentato di impartire attraverso la musica.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.