Lotta ai Rifiuti in Sicilia con “network Raee”

<strong>Lotta ai Rifiuti in Sicilia</strong> con “network Raee”
 ”Network Raee”: Sistema di raccolta collettivo obbligatorio siciliano.

”Network Raee”: Un Sistema di raccolta collettivo obbligatorio siciliano.

E’ l’obiettivo del progetto ”network Raee”, che si collega al sistema ”uno contro uno”, previsto dal decreto legislativo 151/2005, che, al momento dell’acquisto di una nuova apparecchiatura elettrica o elettronica da parte di un privato, impone ai distributori di assicurare il ritiro gratuito dell’apparecchio usato.

Il nuovo sistema di raccolta colletivo imporrà ai commercianti di ritirare l’elettrodomestico usato di chi ne compra uno nuovo. Saranno creati, inoltre, delle isole ecologiche in tutta la Sicilia per la raccolta e  lo stoccaggio delle apparecchiature giunte a fine vita.

Gli assessorati all’Energia e Rifiuti e al Territorio e Ambiente della Regione siciliana hanno per questo siglato un protocollo d’intesa con l’Ancra Confcommercio Sicilia e con l’Università degli Studi di Palermo aderendo alla gestione e allo sviluppo del progetto “network Raee”, per aggregare una rete di negozi aderenti all’iniziativa attraverso un portale internet gestito dall’Ancra e di avviare una campagna informativa per operatori e cittadini e un call center con numero verde.

Per evitare la nascita di nuove discariche abusive, soprattutto in quei contesti naturali di rara bellezza paesaggistica-ambientale, si è di promuovere immediatamente il nuovo sistema nelle aree protette di Castelbuono per il Parco delle Madonie e a Burgio nel Parco dei Monti Sicani, in collaborazione con Wwf ed Electrolux. I risultati – secondo Alessandro Aricò, assessore regionale al Territorio e Ambiente – sono fino ad ora entusiasmanti e lo stesso si augura di estendere l’iniziativa al più presto in tutta la Regione Siciliana.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.