Pacchetto agricoltura. Nuove misure a difesa dei nostri prodotti agroalimentari

<strong>Pacchetto agricoltura</strong>. Nuove misure a difesa dei nostri prodotti agroalimentari

L’assessore regionale alle Risorse agricole, Francesco Aiello, ha presentato alle aziende il pacchetto agricoltura ed i cinque provvedimenti orientati a valorizzazione e a salvaguardare i prodotti agroalimentari siciliani contro le contraffazioni e le agromafie. L’assessore Aiello, inoltre, ha illustrato alle aziende le procedure e la carta d’uso in merito al marchio regionale “Qualità sicura” e prodotti a “Chilometro zero“.

Francesco Aiello

In linea con gli orientamenti comunitari, l’assessorato ha istituito due marchi: “QS Sicilia” (qualità sicura) e “Sicilia Chilometro Zero”. Quanto al primo, contestualmente all’istituzione del marchio, l’assessorato alle Risorse agricole e alimentari ha emanato la “Carta d’uso”, che ne disciplina le modalità di utilizzo e di concessione. Un comitato scientifico istituito presso il dipartimento “Interventi strutturali” e composto da sette tecnici dell’assessorato e tre rappresentanti di categoria, avrà il compito di informare gli operatori, esaminare e istruire i disciplinari e supportare l’ufficio competente nell’istruttoria per la concessione dell’uso del marchio “QS”.

“Fermo restando l’adeguamento di tutta la produzione dell’azienda agricola al disciplinare di qualità approvato con la Carta dall’assessorato – riferisce Aiello – potranno richiedere la certificazione QS tutte le imprese primarie, di lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei Paesi dell’Unione europea”.

Il marchio sarà concesso però solo per le produzioni libere da Ogm e che rientrano in una delle tre tipologie di prodotti: Dop, Igp, Stg, Bio, certificati Ue, vino e bevande alcoliche, il cui controllo è esercitato da un organismo designato dal Mipaaf e approvato dallo stesso ministero. Il logo QS, che sarà approvato con un successivo decreto assessoriale, potrà essere concesso anche ai punti di ristorazione che somministrano prodotti a marchio. La violazione delle regole stabilite dalla “Carta d’uso” comporterà penalità di diverso grado: sanzione, sospensione o revoca della licenza. Viene istituito anche il “Registro del marchio”, articolato in due elenchi: uno contiene la lista dei prodotti e servizi certificati QS, con l’indicazione dell’organo di controllo competente, l’altro include le aziende agricole che somministrano prodotti a marchio. L’assessorato ha istituito anche il marchio “Sicilia Km Zero”.

La certificazione è dedicata ai prodotti siciliani Dop, Igp, Stg, biologici, tradizionali, o che provengono da agricoltura integrata e da processi produttivi di qualità nazionale o regionale.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.