Trofeo Sicilia di volley, la rivincia dei catanesi

<strong>Trofeo Sicilia di volley</strong>, la rivincia dei catanesi

A Fiumefreddo di Sicilia, la selezione di Catania vince il Trofeo Sicilia di volley, organizzato dalla Fipav Sicilia con il comitato catanese, battendo nella finalissima il Ragusa, campione in carica al Trofeo Picciurro, per 2-0 (25-22, 27-25) al termine di una finale avvincente e combattuta.

Trofeo Sicilia di volley

Il gruppo catanese, allenato da Giovanni Bottino (tecnico del Social Volley IperClub) e Rosario Trombetta (Gupe Catania), si prende la rivincita dopo il quarto posto del Trofeo Picciurro nel maggio scorso, superando la squadra di Borgese e Tussellino. In mattinata, infatti, i giovani catanesi – la cui ossatura è composta dal blocco della Gupe Catania – avevano battuto Messina, finalista lo scorso 1 maggio a Caltanissetta, per 2-0 (25-20, 28-26).

Il Trofeo Sicilia ha permesso di trarre indicazioni importanti e fare un primo bilancio per le promesse siciliane, classe 1997, che secondo il percorso disegnato dai programmi tecnici rappresenteranno la base per il prossimo Trofeo delle Regioni. Al terzo posto Messina di Andrea Caristi (tecnico della Effe Volley) che in due set ha battuto Trapani (accompagnato da Santino Atria, bandiera del volley trapanese). Ecco i giocatori finalisti.

Presenti i vertici regionali federali. Il presidente Enzo Falzone ha esaltato il valoredello sport in un evento che è stato una festa del volley. Il massimo dirigente della Fipav Catania, Giuseppe Gambero, che ha curato l’organizzazione con il Papiro, ha ringraziato per l’impegno e la passione profusa in tutte le tre gare. Intervenuti il vice presidente regionale Davide Anzalone, il consigliere regionale Nuccio Solano, il fiduciario regionale degli allenatori, Giovanni Giurdanella, Bruno Proietto, responsabile regionale del beach volley, il presidente della Fipav Messina, Antonio Lotronto, il dirigente federale regionale Piero Pezzer.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.