Bioedilizia, diamo vita al “sogno ecosostenibile”

<strong>Bioedilizia</strong>, diamo vita al “sogno ecosostenibile”

La scarsità di materie prime disponibili, i crescenti problemi legati all’inquinamento del pianeta e la necessità di tutelare maggiormente l’ambiente trovano un territorio comune nella ricerca di un’edilizia ecosostenibile.
Costruire case bioecologiche significa limitare sensibilmente il consumo di risorse non rinnovabili e ridurre al minimo l’impatto sulla salute e sull’ambiente, attraverso l’impiego di materiali non nocivi ed ecologici. La bioedilizia mira sensibilmente al risparmio energetico per contenere problemi come l’effetto serra, la dipendenza da fonti energetiche inquinanti e gli enormi costi di gestione termica.

Edilizia ecosostenibile

Analogamente al settore alimentare e farmaceutico, anche nell’architettura e nella sfera dell’abitare l’aspetto salutistico ha fatto da catalizzatore sull’idea della bontà della bioedilizia. Infatti sono emersi gli effetti negativi dei prodotti dell’industria chimica ed è diventata preferibile, in questo settore, la strada segnata dall’impiego di materiali ecologici.
Questo campo è in continua crescita ed espansione e l’uso di materiali naturali da costruzione ha innovato notevolmente gli standard qualitativi. La nuova consapevolezza dei consumatori riconosce come valore irrinunciabile la sostenibilità ambientale e intende focalizzare l’attenzione sulla qualità edilizia e urbana, e di riflesso sulla salute e sul benessere.
Per il futuro appare chiaro che occorre ottimizzare e rendere sinergiche le variabili coinvolte e interattivi i contributi dei diversi protagonisti del processo.

Per questo, per realizzare il cosiddetto “sogno ecosostenibile” e sensibilizzare l’opinione pubblica e gli addetti ai lavori alle tematiche più attuali, si punta adesso su soluzioni “green & tech” per un mondo in cui la bioedilizia e le nuove tecnologie si pongono come la strada maestra per il futuro abitativo. Tutto ciò insieme a nuovi progetti relativi alla domotica e alla geotermia con fonti rinnovabili e materiali edili ad alto risparmio energetico e totalmente ecologici. Le parole d’ordine saranno innovazione, tecnica e design, tutti alla base dei prodotti presentati.

Grande attenzione anche all’abitare Green: nuove tendenze dell’arredo ecosostenibile per ridisegnare gli spazi delle nostre case in modo nuovo e naturale. Tutti questi aspetti oggi vengono trattati non solo dal punto di vista edile, ma anche all’interno dell’abitazione, grazie a sistemi e tecnologie che ci accompagnano verso un futuro migliore con costi contenuti e sempre più accessibili.
Molte le nuove tecnologie che stanno per essere presentate in questi giorni. Come l’innovativo cappotto termico che garantisce ottime performance tecniche, con spessori ridotti di isolamento ed un innovativo sistema di posa che garantisce costi facilmente ammortizzabili in tutti gli interventi di ristrutturazione.
Da tenere in debita considerazione an che le nuove produzioni che offrono la possibilità di risolvere problemi di umidità nelle murature e al tempo stesso di realizzare effetti estetici di finitura come pietra e mattone faccia a vista, una soluzione tecnologica particolarmente interessante se unita alla facilità di impiego e ad un costo contenuto di esercizio. Una tecnologia nuova con una tradizione antica per disegnare ogni tipo di pietra e di mattone a vista, per risanare e disegnare i muri con autentico effetto pietra o mattone.

Le migliori aziende del settore costruiranno invece insieme la casa ideale per un futuro ecosostenibile: eco-prodotti tutti certificati ed altamente prestazionali oltre che a basso impatto ambientale e dall’alto risparmio energetico. L’obiettivo è proporre una “casa ecologica” in tutti i suoi ambienti e le sue funzioni: dal parcheggio attrezzato per alimentare l’auto elettrica, passando per la cucina realizzata con legno riciclato, per finire nella lavanderia che si presenta con elettrodomestici ad alta efficienza energetica. L’equazione è semplice: biocompatibilità, risparmio energetico, benessere abitativo, economicità, resistenza e durata nel tempo uguale “casa intelligente”.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.