Cannoli siciliani ripieni alla ricotta. La ricetta regionale più famosa nel mondo

<strong>Cannoli siciliani ripieni alla ricotta</strong>. La ricetta regionale più famosa nel mondo
Cannoli siciliani alla ricotta

Il cannolo siciliano è, senza dubbio, uno dei dolci tipici siciliani più conosciuto nel mondo. Un dolce tradizionale che veniva consumato originariamente nel periodo di Carnevale ma che nel tempo ha avuto così tanto successo da essere diventato il dolce siciliano più diffuso e apprezzato da gustare tutto l’anno.

Ingredienti: gr. 300 farina bianca; gr. 30 burro; gr. 30 zucchero semolato; gr. 30 pistacchi; gr. 400 ricotta; gr. 200 zucchero al velo; gr. 100 arancio, cedro, zucca di candita; gr. 50 cioccolato fondente; 1 uovo; marsala secco del buon vino secco; strutto per olio per friggere; cannella in polvere; sale.

Procedimento: mescolate la farina con il tuorlo d’uovo, lo zucchero, il burro sciolto, un pizzico del sale del vino oppure del marsala secchi, necessario per un impasto morbido e liscio. Coprite impasto con un canovaccio e lasciatelo riposare per due ore in un contenitore. Passate la ricotta al setaccio; con un mescolo di legno lavoratela unendo lo zucchero a velo fino a renderla cremosa; unite poi la frutta candita affettata in piccoli pezzi, il pistacchio tritato piuttosto grosso, il cioccolato fondente fatto a pezzetti e rimescolate il tutto. Riprendete la pasta, spianatela sottile con un matterello e tagliatela in quadrati di 10- 12 cm. Spennellate questi quadrati con albume d’uovo sbattuto ed avvolgeteli su pezzi di canna tagliati a misura ed accuratamente sterilizzati ( oppure su equivalenti stampi metallici). In una padella mettete dell’olio con l’aggiunta di qualche pezzetto di strutto e friggeteli ben larghi. Appena dorati e croccanti metteteli a colare, lasciateli raffreddare, alzateli dai tubicini e riempiteli con la ricotta. spargeteli di zucchero vanigliato e di cannella in polvere e serviteli.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.