Le ricette della festa. L’oca di San Martino con mele, castagne e gnocchi di pane

<strong>Le ricette della festa</strong>. L’oca di San Martino con mele, castagne e gnocchi di pane
L’oca di San Martino

È un piatto che richiede molto tempo. La cottura dell’oca è di per sé semplice. La preparazione dei contorni richiede però pazienza. Ma fidatevi: il risultato sarà sensazionale. Potete prepararla tre giorni prima e conservarla nel frigo. Poi passatela direttamente in forno come da ricetta.

INGREDIENTI (per 6 persone). 1 oca di circa 5 kg; 30 g di ambrosia (favorisce la digestione); 2 cipolle; 2 mele; sale e pepe.

PROCEDIMENTO. Eliminare la parte più grassa all’oca e porla in una pentola a fuoco basso con un bicchiere di acqua. Eliminare il collo e le ali (serviranno nella preparazione del condimento). Tagliare a tocchetti la cipolla e le mele. Insaporirle con ambrosia, buccia di arancia, sale e pepe. Salare internamente l’oca e riempirla con le mele e la cipolla appena preparate. Salare e pepare poi l’oca esternamente e porla a cuocere sopra una teglia da forno, con un po’ di acqua (leggermente profonda per poter raccogliere tutto il grasso che si scioglierà durante la cottura) in forno preriscaldato a 180° C. Non appena l’oca inizia ad assumere colore diminuire la temperatura a 160° e continuare la cottura in forno per 90 minuti. Ogni 15 minuti irrorare l’oca con il grasso di cottura.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.