Provincia regionale di Agrigento, tutte le spese di rappresentanza

<strong>Provincia regionale di Agrigento</strong>, tutte le spese di rappresentanza

Last updated on Marzo 12th, 2013 at 07:33 pm

Ammontano a 12.701,32 euro, più di mille euro al mese, le spese di rappresentanza del 2011 degli organi di governo della Provincia regionale di Agrigento, ovvero presidente e Giunta. In totale 28 voci per finanziare iniziative definite istituzionali. Tra queste i commiati in cui è stato impegnato dall’Ente.

Nel 2011 hanno lasciato la sede di Agrigento il questore Girolamo Di Fazio, il colonnello della Guardia di Finanza

Provincia Regionale di Agrigento

Vincenzo Raffo e il capitano della Capitaneria di Porto Empedocle Vito Cirrincione. I primi due hanno ricevuto dalla Provincia, o almeno, sono stati acquistati per loro, due orologi da tavolo da 560 euro cadauno. Oltre 960 euro è costato il ricevimento organizzato per Di Fazio, cui si aggiungono circa 200 euro per decorazioni floreali – 295 euro per Raffo-. Ultimo è Cirrincione, al quale è stata data una targa da 40 euro. Meno di 400 euro sono invece costate le corone funebri per le commemorazioni di Rosario Livatino e del 25 aprile.

Spese più importanti per la visita del presidente della Regione – non è specificato quale occasione – Raffaele Lombardo: 1.400 euro, di cui 770 per il rinfresco e 607 per la «fornitura di cartelle conferenza». Il governatore ci è costato più dell’intera delegazione israeliana, per la quale sono state spese poco più di 771 euro tra pranzi e ospitalità, ma molto meno di pranzi con la deputazione agrigentina, costati solo 220 euro. Al palazzo di Provincia però vanno anche in visita molte scuole, e non sarebbe educazione non offrire un rinfresco. E allora mano al portafogli: 1.441 euro sono state spese complessivamente per due distinte visite della «Livatino», 770 euro per il buffet offerto alla «Pirandello» e 198 euro per il rinfresco offerto al «Don Bosco» di Ribera.
S

pese anche per le iniziative svolte dentro o fuori il palazzo di Provincia: 770 euro per la conferenza stampa indetta in occasione del restauro dell’Enciclopedia di Diderot, cui si aggiungono 210 euro per il pagamento del cosiddetto service, e 1.481 euro in occasione del buffet per l’assemblea dei giornalisti di Sicilia. Sempre per dei giornalisti – ma mancano i nomi – sono serviti 400 euro per il pagamento di pranzi istituzionali. Trecento euro sono invece costati quelli in occasione del «Fingle climation» e 701 euro i pranzi in occasione del premio scolastico dell’associazione «Facchetti» di Sciacca.

La Provincia ha anche fatto stampare delle targhe in occasione di eventi specifici: 80 euro sono state spese per 2 targhe con astuccio per la festa dell’Arma dei Carabinieri, 300 euro per la fornitura delle medaglie del Trofeo Calcio Licata e ben 801 euro per la fornitura di targhe con astucci o per il progetto «Damarete» promosso dall’Associazione Focus Group Onlus. g. s. lasicilia

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.