Sud. In quattro anni azzerata la redditivita’ delle imprese

<strong>Sud</strong>. In quattro anni azzerata la redditivita’ delle imprese

La redditivita’ delle imprese del Sud Italia si e’ azzerata. In quattro anni il Roi, il Return on investment, ossia l’indice che misura la redditivita’ del capitale investito, e’ precipitato dal 6,7% del 2008 allo 0,5% del 2011. Nel resto d’Italia il ritorno sugli investimenti e’ sceso dal 10,5% del 2008 all’8,1% dello scorso anno.

La ferrovia Napoli – Portici fu la prima linea ferroviaria costruita in Italia, inaugurata il 3 ottobre 1839. Era a doppio binario ed aveva la lunghezza complessiva di 7,25 chilometri.

In picchiata, rileva l’ultimo rapporto della Fondazione Ugo La Malfa su dati dell’area studi di Mediobanca sulle imprese industriali del Mezzogiorno, anche il Roe, il Retun on equity, che misura la redditivita’ del capitale proprio impiegato: se nel 2008 nelle imprese del Mezzogiorno era negativo (-1%), nel 2011 e’ scivolato al -12,5%. Nel resto del Paese il Roe si e’ dimezzato in quattro anni, scivolando dall’11,5% al 5,4%.

Secondo il rapporto, inoltre, nel primo semestre del 2012 le imprese industriali localizzate nel Mezzogiorno erano 370 mila, 3.600 in meno rispetto alla fine del 2011 e 7.400 in meno sul dicembre 2009. In calo anche l’occupazione, scesa dagli 89.132 dipendenti nel 2008 agli 82.837 nel 2011. Negativa anche la dinamica degli utili netti, con perdite per 1.838 milioni registrate lo scorso esercizio, mentre gli investimenti tecnici hanno segnato un tonfo del 37% negli ultimi quattro anni.

E’ illusorio – sottolinea il presidente della Fondazione Ugo La Malfa, Paolo Savona, nell’introduzione al rapporto- sperare che lo sviluppo meridionale si riprenda senza scelte private e politiche pubbliche di intervento che imprimano una svolta agli investimenti e alla caduta dell’occupazione.

 

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.