Fuga da Grande Sud, tutti in Voce Siciliana

Fuga da Grande Sud, <strong>tutti in Voce Siciliana</strong>

Il coordinamento di Grande Sud empedoclino aderisce in toto al Movimento politico culturale la Voce Siciliana, fondato da Michele Cimino.

Michele Cimino
Michele Cimino

L’adesione al nuovo progetto politico è avvenuta al termine di un affollato incontro, svolto presso la sede del movimento di via Roma tra gli esponenti di spicco ex arancioni, tra cui l’ex coordinatore Carmelo Bartolotta, Paolo Ferrara, l’ex presidente del partito arancione, Tonino Guido, William Giacalone, Elio Lala, il consigliere comunale Gianni Marianelli, l’assessore Francesco Sacco, il consigliere comunale Antonio Cicero, Alessandro Cacciato, Salvatore Borsellino, Paola Antinoro e numerosi simpatizzanti dell’on. Cimino.

I numerosi interventi hanno all’unanimità disapprovato la virata di Gianfranco Miccichè, che «ha tradito le promesse fatte ai siciliani in campagna elettorale e svenduto il simbolo del partito al Pdl, privilegiando l’interesse della poltrona.

L’appartenenza a Voce Siciliana nasce dalla consapevolezza di voler continuare a difendere gli interessi della nostra Isola, contro l’asse politico tra Pdl e Lega Nord, che si è delineato in vista delle prossime elezioni politiche, auspicando alla crescita del movimento, che da Agrigento, si sta radicando in tutto il Paese».

Nella stessa serata, si è svolto l’incontro tra il consigliere comunale di Voce Siciliana, Gianni Marianelli ed i lavoratori dei minidissalatori di Porto Empedocle, disoccupati e in agitazione da mesi.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.