Menfi. Il sindaco Botta risponde al consigliere Vincenzo Buscemi

<strong>Menfi</strong>. Il sindaco Botta risponde al consigliere Vincenzo Buscemi

Riceviamo e pubblichiamo.

Il consigliere comunale Vincenzo Buscemi ha un’altra buona occasione per tacere!

Buscemi è l’ultimo soggetto che può dare lezioni di “correttezza”, sia politica, che “etica e morale”.

Da tale soggetto l’unica  lettera che ci si aspetta con destinatario il Prefetto, il segretario Generale e il Sindaco è quella delle dimissioni!

Michele Botta
Michele Botta

Nel merito della vicenda, posso rassicurare che i manifesti in questione sono stati commissionati in data antecedente alla convocazione dei comizi (10.01.2013), a seguito dell’approvazione in Assemblea regionale (28-29/12/2012) della norma che dava il via libera ai sindaci che non avevano consegnato gli impianti la possibilità di continuare a gestire il servizio idrico senza obbligo di consegna delle reti, facendo così, risparmiare oltre 1.500 euro in quattro anni alle famiglie menfitane.

Il Sindaco
Michele Botta

 

 

 

Qui, il comunicato stampa del Consigliere comunale di Menfi, Vincenzo Buscemi.

Qui, la lettera “Nota Par Condicio” con oggetto “Comunicazione istituzionale art. 9 legge 28/2000” inviata dal Consigliere Vincenzo Buscemi al Corecom Sicilia, al Prefetto di Agrigento, al Segretario Generale e al Sindaco del Comune di Menfi, Michele Botta.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.