Pesca novellame. C’e’ troppa disinformazione e forse un po’ di strumentalizzazione!!!!!

<strong>Pesca novellame</strong>. C’e’ troppa disinformazione e forse un po’ di strumentalizzazione!!!!!

C’e’ troppa disinformazione e forse un po’ di strumentalizzazione in merito al provvedimento disposto dalla Regione Siciliana sulla possibilita’ temporanea per la pesca a novellame.

Giovanni Tumbiolo
Giovanni Tumbiolo

A dichiararlo e’ stato il Presidente del Distretto Produttivo della Pesca-Cosvap, Giovanni Tumbiolo, il quale ha sottolineato la necessità di far conoscere che lo stesso provvedimento prevede una forte una limitazione nel tempo, nello spazio, negli strumenti, e, al contempo, un’attivita’ di ricerca scientifica finalizzata alla ricognizione delle risorse disponibili.

La pesca e’ vietata nel tratto di mare che va da Trapani a Capo Passero ed essa e’ limitata a 40 giorni e soltanto nelle ore diurne. Inoltre puo’ essere esercitata con sistemi a “sciabica” o “circuizione” ed e’ ridotta di fatto a poco piu’ di un centinaio di imbarcazioni rispetto alle oltre trecento degli anni precedenti. Tutta questa attivita’ –ha sottolineato il Presidente del Distretto- verra’ monitorata dagli studiosi, dal CNR, al fine di avere una chiare informazioni sulle disponibilita’ delle risorse pescabili.

Tumbiolo e’ pertanto intervenuto sul divieto di pesca a novellame imposto dall’UE:

Quella dell’UE e’ una delle tante ingerenze esercitate sulla attivita’ della Regione Siciliana che finalmente adotta uno strumento serio e responsabile finalizzato a salvaguardare il lavoro e l’occupazione in un’area di profondo disagio sociale ed economico. Appare irriguardoso nei confronti della cultura siciliana l’intervento del Commissario Europeo alla Pesca, Maria Damanaki, nei confronti del nostro scrittore Andrea Camilleri e sul suo noto personaggio del commissario Montalbano. Siamo orgogliosi di Andrea Camilleri che ci racconta il buono e sano cibo di cui e’ intrisa la tradizione gastronomica siciliana.

 

Scrivi un commento da Facebook

Una Risposta per Pesca novellame. C’e’ troppa disinformazione e forse un po’ di strumentalizzazione!!!!!

  1. PESCA: RAPPORTI ITALIA-LIBIA

    Nel corso della riunione di oggi alla Farnesina, presieduta dal Direttore Generale del Ministero degli Esteri, Amb. Andrea Meloni, e dal Capo Dipartimento del Ministero delle Politiche Agricole, Dott. Giuseppe Serino, con la partecipazione dei Ministri della Difesa ed i Rappresentanti delle Organizzazioni sindacali e datoriali della pesca, è stata affrontata la spinosa questione delle acque libiche interdette alla pesca.

    Il Presidente del Distretto, Giovanni Tumbiolo, ha dichiarato: “È inaccettabile la pretesa di imporre il divieto di pesca alle imbarcazioni siciliane nelle acque internazionali prospicenti la Libia, e di più il tentativo da parte delle Autorità militari italiane di scaricare la responsabilità sugli Armatori e sui Capitani. È come chiedere al tabaccaio a o alla Banca di chiudere l’esercizio perché vengono rapinati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.