Anche Cimino lascia Miccichè per appoggiare la lista Crocetta

Anche <strong>Cimino</strong> lascia Miccichè per appoggiare la <strong>lista Crocetta</strong>

Rompe gli indugi e si schiera con il presidente della Regione, Crocetta, il deputato agrigentino Cimino (ex-Grande Sud) che, dopo avere fondato il movimento «Voce siciliana», ha deciso di federarsi e sostenere nella campagna elettorale per il Senato, la lista «il Megafono», creata appunto da Crocetta.

Voce Siciliana
Voce Siciliana

Una scelta maturata dopo la decisione del capo di Grande Sud, Miccichè, di tornare ad allearsi con il Pdl e la Lega Nord.

Con una manifestazione pubblica che si è svolta lunedì sera a Porto Empedocle, Cimino e i suoi sostenitori, hanno accolto il presidente della Regione con il quale hanno deciso di condividere le future battaglie politiche, a cominciare da quella per la legalità, come ha sottolineato, aprendo i lavori, il sindaco di Burgio, Vito Ferrantelli, che lo scorso anno è stato il primo vincitore del premio dedicato ad Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica ucciso dalla camorra.

Con l’arrivo di Cimino, all’Ars, Crocetta potrà contare su 46 deputati, destinati ad aumentare. E, comunque, finora a garantire il numero legale in Aula sono stati i quindici rappresentanti del Movimento 5 Stelle. Infatti, quando i «grillini» per richiamare l’attenzione del governo regionale sul Muos di Niscemi, hanno abbandonato polemicamente Sala d’Ercole al momento di votare il Dpef, è mancato il numero legale.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.