Solidarietà allo chef siciliano, Natale Giunta, da tutti i parlamentari dell’Ars

Solidarietà allo chef siciliano, <strong>Natale Giunta</strong>, da tutti i parlamentari dell’Ars
Natale Giunta
Natale Giunta

Il presidente della Regione Rosario Crocetta, da Roma, ha sentito telefonicamente lo chef siciliano Natale Giunta per manifestargli la solidarietà e l’apprezzamento, personale e del governo regionale, per l’azione di lotta concreta contro il racket.

“Grazie agli uomini coraggiosi -ha detto Crocetta- la Sicilia potrà finalmente liberarsi dall’azione terribile del racket che penalizza l’economia siciliana e ne impedisce lo sviluppo”. Nell’invitarlo ufficialmente a Palazzo d’Orleans nei prossimi giorni, il presidente ha annunciato che si recherà con la giunta nel suo locale per una cena, “per dire chiaramente che -conclude il governatore – quando qualcuno denuncia bisogna stargli vicino”.

“Voglio dire bravo a Natale Giunta, uomo coraggioso e simbolo della nostra Sicilia”. Lo dice il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone, commentando la decisione dello chef di denunciare i responsabili di alcune estorsioni subite. “Nel giorno in cui si avvera materialmente il sogno di don Puglisi con la futura costruzione di una chiesa a Brancaccio proprio su un terreno confiscato alla malavita – aggiunge il presidente dell’Ars – la denuncia di Giunta ci insegna che non possiamo sottostare al ricatto e che la liberazione della nostra terra dipende soltanto da noi e dai nostri comportamenti virtuosi. A lui va la mia personale solidarietà e quella di tutti i parlamentari dell’Ars”.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.