«Quando sono assente mi manco». Nuovo cd per Giacomo Sferlazzo

«Quando sono assente mi manco». Nuovo cd per <strong>Giacomo Sferlazzo</strong>

Last updated on Marzo 21st, 2013 at 08:48 am

«Quando sono assente mi manco», è il titolo di un nuovo disco dell’artista lampedusano, Giacono Sferlazzo.

Giacomo Sferlazzo
Giacomo Sferlazzo

Il cantautore lampedusano ha presentato il nuovo lavoro in versione voce e chitarra l’8 marzo al «no muos» di Niscemi, il 9 è stato al «Gapa» di Catania, ed oggi, 10 marzo, al circolo «Leningrad» di Pisa, l’11 invece al «La Cité» di Firenze, il 13 alla «Casa del popolo» di Settignano (FI) con annessa presentazione di un evento importante per le Pelagie, il Lampedusa film festival.

Il 14 marzo, infine, alla facoltà di Agraria di Firenze. Giacomo Sferlazzo, cantautore e artista, impegnato nel sociale in una realtà particolare come quella di Lampedusa, inizia da giovanissimo a dipingere e a suonare la chitarra da autodidatta.

Nel 2004 si trasferisce a Milano ed inizia a dedicarsi anche ad attività politico-sociali, organizzando moltissimi eventi culturali di forte critica e denuncia. Nel 2007 realizza un cd demo con cinque brani. Nel settembre del 2008 il suo lavoro viene selezionato dal club Tenco, per partecipare alla nota manifestazione, il club Tenco ascolta.

Tra il 2008 ed il 2009 è coautore del soggetto, «Quello è mio fratello», di Salvatore Billeci. Il 24 gennaio 2009 è presente a Lampedusa, all’incontro/protesta tra immigrati e lampedusani, contro la realizzazione del centro di accoglienza. Quella giornata particolare è contraddistinta anche da momenti di violenza. Giacomo Sferlazzo rimane profondamente segnato da quella protesta e da quei momenti che lo ispirano per comporre la sua canzone più importante che si intitola, Lampedusa 24/01/2009.

E’ il suo primo disco, che titola «Il figlio di Abele», composto da 11 brani inediti. Il disco riscuote un importante successo, al punto da aggiudicarsi il secondo posto nella quarta edizione del premio «Siae per demo». «Quando sono assente mi manco», l’ultima fatica dell’artista lampedusano è il prosieguo di un cammino artistico importante e un motivo di orgoglio, per l’intera collettività isolana. lasicilia

Pagina Facebook di Giacomo Sferlazzo

Canale YouTube di Giacomo Sferlazzo

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.