Jumpin’Up. Non tramonta mai l’affascinante swing

<strong>Jumpin’Up</strong>. Non tramonta mai l’affascinante swing

Con la voce di Tony Marino la band «Jumpin’Up» fa sognare le atmosfere degli Anni 40 e 50.

Ascoltando la voce di Tony Marino, cantante della band palermitana “Jumpin’Up”, il primo pensiero è quello che ad esibirsi sul palco ci sia il famoso Mario Biondi. La voce di Tony si presenta unica e potente, per nulla da invidiare ai grandi cantori del blues o dello swing a livello internazionale.

Jumpin'Up
Jumpin’Up

I “Jumpin’up” sono una band nata nell’inverno del 2005 con l’intento di ricreare il caloroso sound degli anni 40 e 50. I musicisti che la compongono condividono un progetto che li porta ad esplorare e riscoprire la musicalità e la carica del jive e lo swing degli anni d’oro, l’affascinante ed elegante musica dei nostri antenati italiani che si erano trasferiti in America per fare fortuna.

La poderosa voce di Tony Marino, la chitarrajump-blues di Giuseppe Montalbano, il trascinante shuffle-swing di Michele Virga alla batteria, il boogie woogie di Claudio Guarcello, si fondono supportate da sax tenore sax baritono, tromba e il contrabbasso di Andrea Di Fiore, in una miscela davvero particolare. La musica proposta dai “Jumpin’up” è tratta dal repertorio blues, swing e rock&roll degli anni ‘40 e ‘50 ma soprattutto dal Jive, che contiene la carica dei ritmi shuffle del Blues, l’eleganza dello Swing ed un nuovo ritmo frenetico. Artisti come Louis Jordan (autore di Caldonia), Louis Prima (di origini siciliane, autore di Just a Gigolò), Sam Butera, ma anche Renato Carosone (con il suo swing Napoletano) e Fred Buscaglione, sono la loro principale fonte.

Lo show dei “Jumpin’up” abbraccia tutte queste tendenze musicali dando luogo a divertenti atmosfere dal sapore italo-americano. Si tratta di una band, che oltre a girare l’Europa, ha alle spalle numerose collaborazioni ed esibizioni in tanti festival nazionali e internazionali. Importante anche la collaborazione con il comico Sasà Salvaggio che ha voluto la band all’interno del suo nuovo spettacolo. Nei concerti la band si avvale anche della partecipazione di ballerine e cantanti, che con addosso i costumi dell’epoca, propongono le sonorità delle canzoni italiane degli anni 40: non ti fidar di un bacio a mezzanotte, torero, tu vo fa l’americano e tante altre ballate che entusiasmano il pubblico presente.

I “Jumpin’Up”, in giro per i locali e i teatri siciliani, stanno presentando il loro nuovo disco, dove oltre alle varie cover si potrà ascoltare anche un loro brano inedito accompagnato da un video clip realizzato presso il centro sperimentale di cinematografia ai Cantieri culturali della Zisa.

Onorio Abruzzo – LaSicilia

Sito Web: Jumpin’up
Pagina Facebook: Jumpin’up
Pagina YouTube: Jumpin’up

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.