Azzerata la nuova mafia della provincia di Palermo. 37 arresti fra Partinico e San Giuseppe Jato

La nuova mafia della provincia di Palermo aveva base operativa a Camporeale. 37 arresti fra Partinico e San Giuseppe Jato.

Il blitz dei carabinieri di stamane ha azzerato i mandamenti del palermitano che avevano dato vita ad una struttura superiore con base operativa a Camporeale. Eseguite 37 ordinanze di custodia cautelare in carcere. Le accuse sono associazione mafiosa ed estorsione. In cella pure il sindaco di Montelepre, Giacomo Tinervia.

Blitz antimafia PalermoC’e’ anche il sindaco di Montelepre (Palermo), Giacomo Tinervia, tra i 37 arrestati all’alba di oggi nel palermitano dai Carabinieri che hanno condotto una maxioperazione antimafia scoprendo la nuova mafia della provincia.

Il primo cittadino del paese del bandito Salvatore Giuliano, secondo i magistrati avrebbe intascato una mazzetta da 7.000 euro, come poi confermato dal capomafia del paese, Giuseppe Lombardo durante una intercettazione. Lombardo, come ricostruiscono gli investigatori, avrebbe redarguito duramente Tinervia di avere intascato la tangente per i lavori della palestra del paese e gli dice: “Quanto ti sei fottuto?”, rivolgendosi a Tinervia, che chiamava “Giacomino”. Giacomo Tinervia, ex Grande Sud, alle ultime regionali siciliane e’ stato candidato con Fli.

Secondo i magistrati a gestire il nuovo “super mandamento” sarebbe stato Antonino Sciortino, 51anni, tornato in libertà da due anni dopo avere trascorso 12 anni in carcere per mafia. L’indagine, condotta dai Pm della Dda Francesco Del Bene, Sergio De Montis e Daniele Paci, ha documentato numerosi episodi di estorsione ed anche la preparazione di un omicidio attraverso un’intercettazione ambientale.

 

Ecco l’elenco completo degli arrestati: Antonino Sciortino, Salvatore Mulè, Giuseppe Speciale, Giuseppe Libranti, Francesco Lo Cascio, Giuseppe Lombardo, Giuseppe Marfia, Francesco Matranga, Giuseppe Micalizzi, Francesco Vassallo, Giuseppe Antonio Vassallo, Salvatore Tocco, Vincenzo Madonia, Christian Madonia, Antonio Badagliacca, Davide Buffa, Francesco Sorrentino, Salvatore Romano, Santo Porpora, Domenico Billeci, Carmelo La Ciura, Onofrio Buzzatta, Vincenzo La Corte, Ignazio Grimaudo, Giovanni Rusticano, Salvatore Lombardo classe 1922, Giuseppe Abbate, Antonino Giambrone, Angelo Cangialosi, Giacomo Tinervia, Sergio Damiani, Calogero Caruso, Valica Buzila, Giovanni Longo e Sebastiano Bussa, Salvatore Prestigiacomo, Giuseppe Lo Voi.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.