Elezioni comunali 2013, i candidati dei Comuni della “montagna”

<strong>Elezioni comunali 2013</strong>, i candidati dei Comuni della “montagna”

Nel fine settimana si è sbloccata la situazione in vista dell’appuntamento elettorale del 9 e 10 giugno prossimo quando si voterà in 18 comuni della provincia di Agrigento. Lucca-Burgio-Cianciana-Alessandria, Santo Stefano e Calamonaci: ecco i primi nomi.

elezioni-2013Mancano appena 49 giorni all’appuntamento elettorale delle amministrative del 9 e 10 giugno e in tanti centri la situazione politica per il rinnovo dei consigli comunali si è sbloccata nel fine settimana scorso.
Sono ferme le candidature a sindaco a Lucca Sicula, a Burgio e ad Alessandria della Rocca.

Si sono sbloccate invece alcuni nomi in lizza per la carica di sindaco a Cianciana, a Calamonaci e a Santo Stefano Quisquina.

Cominciano da Cianciana dove il primo candidato a uscire allo scoperto è Santo Alfano, 57 anni, impiegato della Provincia Regionale, in servizio all’Urp di Bivona, più volte consigliere comunale, assessore e presidente del consiglio negli anni tra il 1980 e il 2000. Guiderà una lista civica e avrà al suo fianco il sindaco uscente Salvatore Sanzeri, fermato a due legislature consecutive.

Anche a Santo Stefano Quisquina il candidato a sindaco è noto a qualche giorno.
E’ il segretario del Pd locale, Francesco Cacciatore, già consigliere di minoranza in seno al civico consesso. Dovrebbe capeggiare una lista civica in buona parte di estrazione della sinistra stefanese.

A Calamonaci i giochi sono ormai fatti. I due candidati a sindaco sono stati abbastanza veloci e hanno ufficializzato i loro impegni politico-amministrativi.
Uno è i sindaco uscente Enzo Inga, professionalmente ingegnere, l’altro è Santo Baiamonte, commercialista. Ambedue, che capeggeranno due liste civiche, sono stati impegnati negli anni passati nella civica amministrazione.

A Lucca Sicula il sindaco uscente è Salvatore Dangelo, già primo cittadino negli anni ’90, il quale non ha ancora deciso se ricandidarsi.
Scioglierà la riserva in settimana quando qualcosa verrà fuori pure dallo schieramento avverso che si sta già preparando con alcune riunioni di simpatizzanti.

A Burgio, la situazione non è molto dissimile perché Vito Ferrantelli, eletto 5 anni fa a capo di una lista civica, ancora non si pronuncia sui suoi prossimi impegni per la corsa al palazzo municipale.
Ha qualche impegno professionale in scadenza, ma farà conoscere le sue intenzioni nei prossimi giorni.

Corre voce che ad Alessandria della Rocca il sindaco Luigi Mulè non si ricandiderà per cui c’è già la corsa al suo successore. Nel pentolone politico vi sono già diversi nomi di cui uno sarà reso noto a metà settimana. E. M.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.