Ars, riprendono lavori in Commissione bilancio

<strong>Ars</strong>, riprendono lavori in Commissione bilancio

Riprenderanno questa mattina alle 10.30 i lavori della Commissione Bilancio all’Assemblea regionale siciliana in vista dell’esame in aula di bilancio e Finanziaria.

La discussione della manovra finanziaria in Commissione, presieduta dall’asessore all’Economia, Luca Bianchi, e’ terminata solo all’alba di ieri per riprendere questa mattina dopo la pausa festiva di ieri. Oggi saranno discussi gli emendamenti aggiuntivi e il maxi-emendamento presentato nei giorni scorsi dal governo. Ieri il Pd, che fa parte della maggioranza del Governo Crocetta, ha ottenuto il ritiro delle norme che prevedevano l’introduzione di un ticket sui farmaci e sui ricoveri ospedalieri.

Ars
Ars

Si tratta di misure per circa 700 milioni di euro e riguardano il piano giovani (452 mln), interventi nelle aree urbane (40 mln), riduzione della dispersione scolastica e miglioramento del patrimonio edilizio scolastico in aree a rischio (48 mln), innovazione, ricerca e competitività riguardanti l’edilizia scolastica e universitaria (88,8 mln), fondo per il contrasto alla povertà (20 mln), cantieri di servizio e apprendimento (20 mln), infrastrutture sociali (30 mln).

La preoccupazione maggiore per il governatore è per l’emendamento approvato in commissione Lavoro che modifica la norma della finanziaria relativa al piano giovani (452 milioni di euro). L’emendamento, proposto dal deputato Mariella Maggio (Pd), prevede che una parte dei fondi, pari a circa 280 mln, sia utilizzata per il finanziamento della seconda annualità dell’Avviso 20 sulla formazione professionale. Il governo, invece, ha bloccato l’Avviso 20 con l’obiettivo di riformare il sistema della formazione professionale dopo aver constatato numerose anomalie. Al momento in cui scriviamo ancora non si conoscono le risultanze della riunione del presidente con i capigruppo per uscire dall’impasse che potrebbe impegnare il Parlamento il prossimo fine settimana. La manovra infatti andrà approvata improrogabilmente entro il 30 aprile prossimo (martedì), data in cui scade l’esercizio provvisorio.

“In questo momento – ha spiegato Baldo Gucciardi, presidente del gruppo PD all’Ars – non si possono chiedere ulteriori sacrifici ai siciliani. Vedremo se il governo riformulera’ le proposte e modifichera’ i criteri e i parametri, ma se tutto resta cosi’ com’e’, il Pd sara’ contrario a questi ticket dovessero essere riproposti in aula”. Si tratta della seconda retromarcia della Giunta dopo quella sulla Formazione professionale.

Secondo il calendario stilato dal Presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone (Udc) l’esame del bilancio dovrebbe iniziare oggi pomeriggio alle 16 a Sala d’Ercole, ma potrebbe saltare a domani. I lavori proseguiranno no stop fino a martedi’, 30 aprile, data entro la quale vanno approvati bilancio e Finanziaria.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.