Provincia di Agrigento: Ecco la “casta” della benzina

<strong>Provincia di Agrigento</strong>: Ecco la “casta” della benzina

Provincia Regionale di Agrigento. Dodicimila euro in un mese per rimborsare consiglieri e assessori non residenti nel capoluogo.

Le Province saranno forse un ricordo del passato, almeno così continua a ripetere il governatore siciliano Rosario Crocetta, ma gli organi politici, fino al commissariamento, continuano a lavorare, e, in molti casi, a viaggiare.

Provincia Regionale di Agrigento
Provincia Regionale di Agrigento

Così, per il mese di marzo, l’ente ha speso quasi 12 mila euro per pagare ai 21 consiglieri che risiedono fuori da Agrigento il rimborso chilometrico per essersi recati in Provincia per attività istituzionale (commissioni o sedute del Consiglio provinciale). Nel Bilancio dell’ente sono stanziati 70mila euro per il pagamento di queste indennità e altre 10mila che servono invece per il rimborso degli assessori.

Le somme, comunque, sono variabili, perchè la benzina aumenta di prezzo e possono avvenire imprevisti: il crollo del ponte Verdura, ad esempio, ha allungato di 70km la distanza percorsa dai consiglieri saccensi, con ovvio aumento di benzina consumata.

Andiamo alle somme, riportando ovviamente il periodo preso in considerazione per i rimborsi Carmelo Avarello, Ravanusa (dal 01/03/13 al 29/03/13) 830,28 euro; Angelo Bennici, Licata, (dal 03/01/13 al 28/03/13) 824,40 euro; Raimondo Buscemi, Aragona, (dal 03/12/12 al 28/02/13) 567,30 euro; Giovanni D’angelo, Campobello di Licata (dal 02/01 al 31/01 e dal 01/03 al 27/03 2013) 1.500,38 euro; Ignazio Di Prima, Sciacca (dal 01/03/13 al 22/03/13) 836,20 euro; Ettore Di Ventura, Canicattì (dal 01/03/13 al 27/03/13) 201,28 euro; Davide Gentile, Canicattì (dal 05/03/13 al 28/03/13), 226,44 euro; Stefano Girasole, Sciacca, (dal 04/03/13 al 28/03/13) 1.144,78 euro (ovvero 47 euro al giorno); Francesco La Porta, Raffadali, (dal 01/03/13 al 28/03/13) 213,12 euro; Mario Lazzano, Sciacca, (dal 01/03/13 al 29/03/13) 950,90 euro; Calogero Lo Leggio, Campobello di Licata (dal 01/03/13 al 29/03/13) 688,94 euro; Rosario Marino, Naro, (dal 01/03/13 al 28/03/13) 444 euro; Gaetano Militello, Santo Stefano Quisquina (dal 01/03/13 al 27/03/13) 648,24 euro; Salvatore Montaperto, Favara, (dal 01/3/13 al 25/3/13) 144,30 euro; Gaetano Nobile, Favara (dal 01/02/13 al 28/02/13) 144,30 euro; Ivan Paci, Canicattì, (dal 01/03/13 al 28/03/13) 301,92 euro; Arturo Ripepe, Casteltermini (dal 01/03/13 al 28/03/13) 577,20 euro; Matteo Ruvolo, Ribera, (dal 01/03/13 al 22/03/13) 362,60 euro; Antonino Spoto, Raffadali, (dal 04/03/13 al 29/03/13) 272,32 euro; Luigi Sutera Sardo, Favara (dal 01/02/13 al 27/02/13) 105,82 euro e Nicolò Testone, Sciacca, (dal 01/03/13 al 27/03/13), 954,60 euro. In più la Provincia ha rimborsato 235,20 euro all’assessore Vito Terrana, Campobello di Licata, per essersi recato alla Provincia sette volte ad inizio marzo, mentre 402,56 euro è costato rimborsare Pietro Asaro, Canicattì, per i viaggi compiuti dall’1 al 28 marzo.

Più importante la somma per Angelo Biondi, ovvero 1.328 euro, che però si rivolgono al periodo che va dal 29/05/2012 al 5/04/2013.
Gioacchino Schicchi

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.