Francesco Sutera “Il C.A.V di Menfi rischia di chiudere. Aiutateci!”

<strong>Francesco Sutera</strong> “Il C.A.V di Menfi rischia di chiudere. Aiutateci!”

Last updated on Maggio 13th, 2013 at 11:26 am

CENTRO DI AIUTO ALLA VITA

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI MENFI

“PADRE MASSIMILIANO KOLBE”

Onlus – MENFI

LETTERA  APERTA

 

Oggetto: richiesta locali da utilizzare per l’Associazione;

Il sottoscritto Francesco Sutera, nella qualità di Presidente e rappresentante Legale dell’Associazione denominata Centro di Aiuto alla Vita Onlus “Padre Massimiliano Maria Kolbe”, chiede per l’ennesima volta a Lei Sig. Sindaco e alla sua Amministrazione la disponibilità di un locale idoneo allo svolgimento delle attività inerenti all’Associazione.

Voglio ricordarle che fino ad oggi la nostra Associazione ha lavorato a sostegno di Donne che per diversi motivi, erano intenzionate ad abortire, salvando in quattro anni 41 bambini e assistito 73 donne con varie forme di aiuto, economico, materiale, sanitario e psicologico.

Francesco Sutera
Francesco Sutera

Tutto questo è stato realizzato grazie alla disponibilità dei volontari che compongono questa splendida realtà Associativa, in perfetta gratuità e grazie alla fiducia dataci dai Cittadini di Menfi che sostengono questa nostra Associazione.

Un altro grazie, va alla disponibilità del  Dott. E. B. nella qualità di Presidente dell’AIAS e del Direttivo che ci hanno messo a disposizione i locali della loro Associazione di Menfi.

Oggi purtroppo per noi ma bene per loro, l’AIAS deve riprendere le sue attività, chiedendoci con molto garbo di lasciare i locali.

Ricordo a Lei e a me stesso, che già qualche anno fa avevamo fatto richiesta di locali,senza nessuna risposta, e che diverse volte abbiamo avuto colloqui, dove Le abbiamo suggerito alcune soluzioni, ad oggi ancora non evase e senza esito.

Purtroppo devo lamentare il disinteresse di codesta Amministrazione Comunale, che mentre in un primo momento ci aveva dato ampia disponibilità, a tutto oggi non ha ancora preso nessuna decisione per quanto riguarda i locali in cui dovremo trasferirci, così da continuare il lavoro per cui ci siamo tanto adoperati e che se non avremo una nuova sede dove trasferirci, saremo costretti, nostro malgrado, ad interrompere il servizio, con gravissime ripercussioni sia sulla vita di giovani donne che dei nascituri che non vedranno se non debitamente assistiti, la luce del sole.

Confidando nella sua sensibilità in quando Sindaco e Medico, vocato a proteggere la vita,la preghiamo di attivarsi al più presto, affinchè non si vanifichi il lavorofatto fino ad oggi e quello a cui ci dovremo organizzare per il prossimo futuro.

Per quanto sopra lamentato, le chiediamo un incontro per concordare insieme il dafarsi così da ovviare alla grave situazione.

In attesa di cortese urgente riscontro cogliamo l’occasione per porgerle cordialisaluti, e le comunico che questa lettera sarà pubblicata sui social network più cliccati al fine di informare i sostenitori dell’Associazione.

Menfi 07/05/2013

 

                                                                           IL PRESIDENTE DEL C.A.V. DI MENFI

                                                                                 (Geom. Francesco Sutera)

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.