Il diabete in Sicilia: facciamo un passo avanti

<strong>Il diabete in Sicilia</strong>: facciamo un passo avanti

Seminario Associazioni Persone con Diabete Sicilia – “Il diabete in sicilia: facciamo un passo avanti”.
26 giugno 2013 – Palermo, Palazzo dei Normanni, Sala Gialla

Associazioni dei Pazienti, Istituzioni e Società Scientifiche si incontreranno mercoledì a Palazzo dei Normanni per un seminario sul diabete.

La Sicilia recepisce il Piano Nazionale Diabete: ma è fanalino di coda nella concessione di strisce reattive per l’autocontrollo della glicemia.

Il diabete in Sicilia facciamo un passo avantiUn decreto dell’Assessore alla Sanità Lucia Borsellino ha recepito ufficialmente lo scorso 10 giugno il primo Piano Nazionale del Diabete, facendo così un importante passo avanti nella cura di una malattia che in Sicilia ha tassi di crescita superiori all’andamento nazionale; rimangono ancora problemi da risolvere, tra cui quello dell’autocontrollo della glicemia.

In base all’Indagine Conoscitiva della Commissione Igiene e Sanità del Senato, conclusasi lo scorso 4 ottobre, tra il 2000 e il 2009 il tasso di mortalità per diabete è aumentato ed è uno dei peggiori dati in Italia.

Nel 2011 in Sicilia si è consumata la quantità più alta di farmaci antidiabetici in tutta Italia – con un costo superiore alla media nazionale – ma a fronte di questa elevata spesa farmaceutica sorprende il forte ritardo nella concessione di materiale per l’autocontrollo.

La Regione Sicilia infatti, concede ogni mese solo 25 strisce reattive per il diabete di tipo 1 e 12 per il diabete di tipo 2 insulino-trattato, per il controllo della glicemia. In base alle recenti raccomandazioni delle Società Scientifiche della diabetologia (SID-AMD-SIEDP), sarebbero invece necessarie 150 strisce al mese per il diabete di tipo 1 e 100 strisce per il diabete di tipo 2 insulino-trattato. La Sicilia si posiziona nettamente all’ultimo posto tra le regioni italiane.

Per quanto riguarda il diabete di Tipo 1 sono solo quattro le regioni italiane in linea con le raccomandazioni delle società scientifiche: Toscana, Piemonte, Sardegna e Lazio con 150 strisce concesse ogni mese. Non si discostano troppo Lombardia, Puglia ed Emilia-Romagna con 120 strisce.

Come cogliere le opportunità del Piano Nazionale Diabete e gestire l’emergenza diabete in Sicilia?

Il Presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta e l’Assessore alla Sanità, Lucia Borsellino con altri autorevoli rappresentanti di Associazioni dei Pazienti e Società Scientifiche interverranno al Seminario “Il diabete in Sicilia: facciamo un passo avanti” che si svolgerà mercoledì al Palazzo dei Normanni di Palermo con il supporto organizzativo di Roche Diabetes Care.

In base all’indagine ISTAT del 2011 le persone che dichiarano di essere diabetiche sono il 4,9% della popolazione e sono pari a quasi tre milioni: circa il 10% sono diabetici di tipo 1. Tra il 2000 e il 2011 il numero dei diabetici in Italia è aumentato di circa 800mila persone. La prevalenza cresce con l’età: il 60% dei diabetici ha più di 60 anni e il 30% ha più di 75 anni.

Qui, il programma del seminario.

 

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.