“Le Divas”, quattro donne e buona musica d’autore

<strong>“Le Divas”</strong>, quattro donne e buona musica d’autore

Quattro donne, un palcoscenico e soprattutto buona musica d’autore.

«Le Divas» da oltre cinque anni insieme, propongono un repertorio del tutto interessante e piacevole che ripercorre i grandi classici del jazz del soul ma anche di quel pop anni 80 travolgente e indimenticabile.

Le DivasLa sassofonista Rita Collura, le vocalist Valeria Milazzo, Marcella Nigro e la pianista e cantante Anita Vitale si esibiranno lunedì prossimo nello spazio concerti allestito a piazza San Domenico in occasione della 389ª edizione del Festino di Santa Rosalia.

La band de “Le Divas”, nata quasi per gioco e formata da professioniste della buona musica, una volta superata l’ebbrezza delle prime esibizioni, a causa della simpatia suscitata nel pubblico, ha continuato la propria avventura suonando per i locali e i festival della città.

«All’inizio, ci siamo inventate Le Divas – affermano le quattro ragazze – per sfogare la nostra goliardia e giocare con ironia sulla nostra femminilità: poi, vedendo che il pubblico si divertiva almeno quanto noi, abbiamo proseguito e ci siamo convinte che è possibile mantenere uno spirito leggero anche nell’ affrontare i grandi classici di vere dive come Aretha Franklin, Anita Baker, Carole King, Gloria Gaynor e molte altre».

Al repertorio classico della formazione tutta al femminile anche un viaggio tra le canzoni di Cindy Lauper, Stevie Wonder, George Benson, Gino Vannelli, Earth Wind & Fire e di altri autori di area jazz, soul e pop. Il tutto proposto con un taglio ironico, condito di gag spontaneamente elargite e improvvisate nel corso dei concerti.

«Le Divas sono la nostra valvola di sfogo al cliché di serie professioniste, – continuano le ragazze – sono lo spazio di libertà in cui giochiamo anche col look indossando paillettes, tacchi a spillo e trucco appariscente, come facevamo da bambine quando sognavamo di essere “dive”». Onorio Abruzzo

Pagina facebook: Le DIVAS – Palermo

Scrivi un commento da Facebook

One Response to "“Le Divas”, quattro donne e buona musica d’autore"

Lascia una risposta

Your email address will not be published.