Una barretta di cioccolato per il “royal baby”

Una barretta di <strong>cioccolato per il “royal baby”</strong>

Tutto il mondo ne parla e anche la città della Contea ha voluto rendergli omaggio. Il Consorzio di tutela del cioccolato artigianale di Modica ha prodotto una barretta di Cioccolato di Modica in edizione speciale e con incarto dedicato, per festeggiare la nascita dell’erede al trono inglese. All’interno, l’incarto, conterrà la dedica del Consorzio.

Royal baby: anche una barretta commemorativa di cioccolatoLa barretta è stata prodotta, dal Maestro Cioccolatiere Ignazio Iacono, nel rispetto della ricetta originale del 1746, utilizzando pasta di cacao dell’Ecuador, zucchero italiano, vaniglia del Madagascar e Cannella dello Sri Lanka.

La barretta, come per il Penny d’argento coniato dalla Casa Reale per l’occasione, sarà offerta in dono a tutti i bambini inglesi, nati nello stesso giorno, per i quali perverrà una formale richiesta al Consorzio.

Il Consorzio ha già prodotto una “barretta commemorativa”, in occasione delle Nozze Reali, che unitamente a un dono, sono stati allora, a cura della Ambasciata Inglese in Italia, consegnati alla coppia Reale a Londra. Anche in questa occasione è stata coinvolta la British Expatriates Association of Italy Association ed il giornalista e scrittore Antonio Caprarica, già ospite di Chocobarocco 2010.

Con questa iniziativa il Consorzio intende inoltre rafforzare i legami con l’Inghilterra che come è noto figura fra i cinque paesi europei che hanno costituito lo scorso 22 luglio a Perugia l’organismo di gestione dell’itinerario Culturale Europeo “La Via del Cioccolato”. L’associazione ha il delicato compito di gestire un percorso capace di collegare territori, paesaggi e culture mediante i segni dei saperi dolci che attraversano l’Europa, narrandone tradizioni cioccolatiere e peculiarità paesaggistiche, come tessitura d’identità culturale e non come somma di attrattive turistiche dei diversi Paesi.

Il percorso culturale collegherà i paesi europei di lunga tradizione artigiana cioccolatiera e rappresenterà una opportunità di crescita socio-culturale nonché una evidente opportunità economica in termini turistici per i territori interessati.

Scrivi un commento da Facebook

One Response to "Una barretta di cioccolato per il “royal baby”"

Lascia una risposta

Your email address will not be published.