Palermo: stop di un mese per Sorrentino. Trapani in festa, ma il ds Faggiano “frena”

<strong>Palermo</strong>: stop di un mese per Sorrentino. <strong>Trapani in festa</strong>, ma il ds Faggiano “frena”

Il Palermo perde per un mese Stefano Sorrentino. Il portiere rosanero, che si è infortunato nel secondo tempo della partita vinta sabato sera al Granillo contro la Reggina, si è sottoposto ieri a indagini strumentali che hanno evidenziato una «lesione muscolare al retto femorale della coscia destra».

Stefano Sorrentino
Stefano Sorrentino

Le condizioni del giocatore verranno rivalutate tra venti giorni, ma il suo rientro avverrà nelle ultime partite dell’anno o più verosimilmente dopo la lunga sosta invernale, e cioè il 25 gennaio, data della prima giornata di ritorno del campionato cadetto (il Palermo giocherà in casa contro il Modena).

Così come avvenuto negli ultimi 25 minuti della partita con la Reggina, sarà Samir Ujkani, 25 anni, già titolare nella prima parte dello scorso campionato in Serie A, a difendere la porta del Palermo, mentre l’ex Primavera Andrea Fulignati (classe ’94) sarà il secondo.

Sul valore del portiere albanese, che la scorsa estate era stato vicino a Sampdoria e Torino, è pronto a garantire Milan Milanovic, difensore serbo del Palermo che la scorsa settimana si è fatto ritrarre in foto proprio accanto a Ujkani. «Siamo amici – ha detto Milanovic – non c’è nazionalità che tenga, lui albanese, io serbo, ma siamo amici. Io lo sostengo e per me è un grande portiere. Sta molto bene, è pronto a giocare le prossime partite».

La presenza di Ujkani tra i pali non sarà l’unica novità del Palermo che affronterà domenica alle 12.30 il Latina al Barbera. Contro la formazione laziale, che non perde da 11 turni di campionato, Iachini potrebbe proporre la coppia Hernandez-Belotti in avanti, mentre sulla destra il rientrante Pisano contende il posto a Morganella. Conferma, invece, al centro della difesa per Milanovic, autore del 2-0 a Reggio Calabria e tra i protagonisti del periodo magico della retroguardia rosanero che non subisce gol da 400 minuti: «Tutti insieme siamo riusciti a ottenere questo risultato soddisfacente, ma teniamo i piedi ben saldi per terra».

A Trapani, invece, si festeggia il ritorno alla vittoria (contro il Novara) dopo 9 turni di astinenza. Il successo consente ai granata (saliti al 14° posto in classifica) di guardare con più ottimismo al futuro, a iniziare dalla trasferta di sabato prossimo a Castellammare di Stabia contro la Juve Stabia. «Vogliamo rimanere in B, sapendo che dobbiamo guardare ogni settimana ai novanta minuti e che dobbiamo soffrire – ha detto il direttore sportivo granata Daniele Faggiano – soffriremo in ogni gara, anche contro l’ultima in classifica.. Sin dall’inizio, dopo le prime partite, quando ho cominciato a sentir parlare di Serie A e l’euforia era enorme, ho invitato tutti a rimanere con i piedi per terra».

La squadra riprenderà questa mattina (alle 11) la preparazione al Centro sportivo Roberto Sorrentino. A dirigere l’allenamento saranno Ciccio Di Gaetano e il preparatore atletico Marco Nastasi. Boscaglia ieri e oggi è impegnato al supercorso di Coverciano, ma già domani sarà a Trapani per il doppio allenamento in programma sempre al Centro sportivo «Sorrentino».

Contro la Juve Stabia rientreranno (dopo il turno di squalifica) Nizzetto e Caccetta. Probabile anche il ritorno di Iunco, mentre sono ancora out Terlizzi e Lo Bue.

Nino Randazzo

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.