Un giovane di Menfi vola alle PokerClub Live Series di Saint Vincent

Un giovane di Menfi vola alle PokerClub Live Series di Saint Vincent

Last updated on Luglio 22nd, 2016 at 01:44 pm

Giuseppe Tarantino, trentenne di Menfi (AG), giocando online sulla piattaforma PokerClub di Lottomatica, con soli 5 euro, e senza nessun ausilio di bonus, è riuscito a qualificarsi al Gran Final delle PokerClub Live Series, uno dei tornei più esclusivi di poker sportivo e con un montepremi di ben 165mila euro, che si è svolto pochi giorni fa al Casinò di Saint Vincent.

Giuseppe_Tarantino_MenfiC’erano proprio tutti al Casinò de la Vallée. Le PokerClub Live Series hanno attirato non solo il gotha del tavolo verde, ma anche celebrity e atleti pluridecorati, come Pamela Camassa, Filippo Bisciglia e Luigi Mastrangelo.

Giuseppe Tarantino, classe 1982 e impiegato alle Poste, ha avuto l’onore e l’onere di giocare spalla a spalla con loro, dando filo da torcere anche a Max Pescatori, l’unico italiano a vincere ben due mondiali di poker sportivo, e l’intramontabile Carlo Braccini, un esempio per tutti i giovani che si accostano al Texas Hold’em. E con un investimento di appena 5 euro, il giovane menfitano, grazie alle sue abilità di gioco online, si è guadagnato l’iscrizione al torneo e un bel rimborso spese per permettergli di partecipare. E pensare che il primo classificato ha portato a casa ben 45mila euro. A Tarantino non è andata così bene, ma essere lì è stato già un grande traguardo.

“Gioco a Texas Hold’em dal 2007. Come tutti ho iniziato online – racconta Tarantinoman mano mi sono appassionato sempre di più, soprattutto grazie alla piattaforma di gioco online PokerClub Lottomatica, che permette di partecipare a tornei accessibili a tutte le tasche e che mettono in palio la partecipazione a veri e propri eventi dal vivo, per sfidare i migliori giocatori professionisti in circolazione e con montepremi da capogiro. Nel 2012 mi sono trasferito a Bologna, ho iniziato a lavorare per le Poste, mi sono sposato e sono anche diventato papà di una splendida bambina. La mia passione per il poker sportivo, che non è assolutamente gioco d’azzardo, ma uno sport al pari del calcio o del ping pong (con campionati, classifiche, squadre, regolamenti etc.), è cresciuta sempre di più e con essa anche le mie prestazioni. Ed è così che sono arrivato al Gran Final delle PokerClub Live Series di Saint Vincent, giocandomela con gli stessi professionisti che stimo e che fino a qualche mese fa vedevo in tv. Una vera soddisfazione!”.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.