Extravergine, la Sicilia sul podio

Extravergine, la Sicilia sul podio

Le olimpiadi dell’olio.

All’olimpiade dell’olio extravergine la provincia di Siracusa si fa valere.

Olio-extra-vergineLa Sicilia sale sul podio del 12° concorso internazionale che ha visto in competizione a Verona dieci Paesi per 250 campioni di olio extra vergine d’oliva partecipanti: Italia, Cile, Uruguay, Libano, Portogallo, Spagna, Slovenia, Croazia, Turchia e Grecia.

Due le aziende siciliane, una di Bronte e l’altra di Buccheri che hanno conquistato il panel di 13 giudici internazionali aggiudicandosi la medaglia d’oro per la categoria “olio fruttato medio”, e di bronzo per la categoria “olio monovarietale” selezione centanni: alberi e olive migliori per un prodotto di livello superiore.

Il concorso internazionale ha lo scopo di evidenziare la migliore produzione oleicola nazionale e internazionale e di farla conoscere a operatori e consumatori. Gli oli sono stati valutati da una qualificata giuria internazionale secondo le categorie: Extravergini, Monovarietali e Biologici. La categoria Extravergine è a sua volta divisa in fruttato leggero, fruttato medio e fruttato inteso.

Ciascuna azienda ha partecipato con un massimo di due etichette e un olio da agricoltura biologica di un’altra azienda di Buccheri ha ottenuto la menzione speciale per l’appunto nella categoria Biologico. Durante la rassegna internazionale dell’agroalimentare di qualità dal 6 al 9 aprile a Verona, gli oli vincitori saranno in esposizione.

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.