Agrigento. Inizia il Festival internazionale del Folklore

Agrigento. Inizia il Festival internazionale del Folklore

Sarà più che mai all’insegna della tradizione la cerimonia d’apertura del 59° Festival Internazionale del Folklore. Con l’accensione del tripode, ai piedi del Tempio della Concordia, ieri pomeriggio,  la Città di Agrigento ha dato il suo benvenuto ai gruppi partecipanti, provenienti da: Bolivia, Croazia, Grecia, Lettonia, Messico, Polonia, Romania, Serbia, Spagna, Ungheria, Senegal, Bulgaria.

Agrigento_Festival_internazionale_FolkloreAl momento, suggestivo e dal forte valore simbolico, emblema di amicizia e concordia tra i popoli, i rappresentanti del folklore internazionale giungeranno in corteo, dal pianoro di San Nicola (con partenza alle 17) e lungo la via Sacra (l’antico Decumano).

«Non più da Porta Quinta – sottolinea il consigliere Andrea Cirino, incaricato dell’organizzazione della kermesse – ma dal sagrato della chiesa di San Nicola, come avveniva nelle meno recenti edizioni».

Ad accendere il tripode, affiancate dalle autorità e dai membri dei gruppi folk, sono state le due vestali (Miss Sagra e Miss Festival, Marisa Seminerio ed Elisa Salamone), provenienti dal Tempio di Giunone su una biga trainata da cavalli bianchi.

«E’ tutto interamente incentrato sulla tradizione – commenta Nino Lauretta, direttore artistico del Festival – abbiamo voluto ripercorrere aspetti delle origini della kermesse, delle edizioni guidate da Enzo Lauretta. Certo, mantenendone l’ossatura, perché allora la cerimonia di apertura era affidata a una staffetta tra Atene e Agrigento, negli anni non più praticabile».

Ma la Valle dei Templi è stata protagonista indiscussa dell’intera giornata, ospitando «Valle en plein air», il workshop di pittura volto alla valorizzazione della creatività, promosso dal Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi, tra gli eventi del proprio calendario collaterale alla 69ª Sagra del Mandorlo in Fiore.

Se l’accensione del tripode da sempre costituisce l’ouverture del Festival, un primissimo assaggio di folklore internazionale si è avuta ieri, con le prime esibizioni dei gruppi partecipanti, dalle 11/11.30 in piazza Cavour, ogni mattina fino a sabato. Oggi, invece, dalle 17, la tanto attesa fiaccolata dell’amicizia, da piazza Pirandello allo stadio Esseneto; giovedì, alle 16, primo appuntamento con gli spettacoli al Teatro Pirandello, che raddoppiano da venerdì: alle 16 e alle 21.

Tra incontri istituzionali, con il sindaco e il prefetto, ed eventi complementari, il folklore traghetterà il Festival alla giornata conclusiva, domenica, con la sfilata tradizionale dei gruppi internazionali, locali e i carretti siciliani, lo spettacolo al Tempio della Concordia, con la consegna del Tempio d’Oro e degli altri premi, e il Gran Gala finale, con la premiazione delle Eccellenze agrigentine.
Chiara Mangione lasicilia

Scrivi un commento da Facebook

Lascia una risposta

Your email address will not be published.